Le eccellenze della Liguria guardano al mondo

Agroalimentare: a Sanremo debutta "Agriexpo" con ortaggi, fiori e frutta

SANREMO. La Liguria dell’agroalimentare che guarda al Mondo e, in particolare, a Milano Expo 2015, si presenta lunedì 19, a Sanremo con un Symposio internazionale” scientifico dedicato all’ innovazione e alla ricerca nel settore orto-floro-frutticolo, al quale parteciperanno ricercatori, esperti, operatori.
Il Symposio, per la prima volta in Italia, è in programma, con inizio alle 9.45, al Grand Hotel Londra, si concluderà venerdì 24 aprile, è organizzato dall’Istituto regionale per la Floricoltura, in collaborazione con la Società Internazionale ISHS, e presenterà il progetto "AgriExpo Liguria:le Riviere".
“Agriexpo Liguria: le Riviere” ha come obiettivo strategico la promozione, in occasione di Expo 2015, delle produzioni agroalimentari del territorio con importanti ricadute turistiche e culturali della Liguria. Saranno organizzati percorsi enogastronomici “ad hoc” ai turisti e agli operatori, per fare conoscere e degustare nei luoghi d’origine le eccellenze agricole, ittiche e agroalimentari, scoprendo al contempo le aree di produzione e il patrimonio paesaggistico, ambientale e culturale della Liguria.
Il progetto è cofinanziato dal Ministero per la coesione territoriali nell’ambito dell’iniziativa “Dall’Expo ai territori, insieme con gli assessorati regionali all’Agricoltura e al Turismo, in collaborazione dell’Agenzia turistica in Liguria, Unioncamere Liguria, ANCI e Liguria International.
Il progetto prevede oltre al Symposio Internazionale l’organizzazione di eventi fieristici regionali, fra cui “Salone dell’Agroalimentare della Liguria” (Finalborgo, 8 – 10 maggio), “Liguria da Bere” (La Spezia, 26 – 28 giugno) e due eventi dedicati alla Dieta mediterranea e al mondo della pesca. Manifestazioni che entrano a pieno titolo nel calendario degli eventi di Expo Milano 2015 e sarano appuntamenti di richiamo per valorizzare e promuovere le eccellenze agricole, ittiche e agroalimentari Made in Liguria.
Fra le novità del progetto i “poli” regionali agroalimentari: nel Ponente ligure su iniziativa del Distretto florovivaistico e dell’Oleoteca regionale della Liguria saranno costituiti il polo orto-floricolo e quello olivicolo, nel Levante ligure l’Enoteca regionale della Liguria promuoverà il polo vitivinicolo e ittico.
Ciascun Polo dovrà elaborare ed offrire agli operatori nazionali e esteri, ai media e ai visitatori di EXPO, durante i sei mesi di svolgimento dell’evento, proposte commerciali o di partnership, comprensive di programmi di visite e incontri B2B, per far conoscere e promuovere i più importanti areali produttivi della Liguria, i Centri tecnologici per l’innovazione e le più qualificate produzioni, tipiche e di qualità, dell’agroalimentare ligure (basilico genovese DOP e olio d’oliva DOP, pesto genovese, piante aromatiche, vini Doc e Igp), dell’itticoltura e dell’acquacoltura del Mar Ligure.