Il Vermouth di Torino rinasce con la tutela Igp dell’Ue

Una settimana interamente dedicata al Vermouth di Torino Igp, vino aromatizzato italiano: è quanto proposto dal Consorzio del Vermouth con una prima edizione di promozione in programma dal 26 giugno al 2 luglio.

La prima edizione della Settimana del Vermouth di Torino è rivolta a locali e barman per promuovere e diffondere la tradizione e trasversalità dello storico prodotto che ha origini in Piemonte a partire dal 1800. Locali barman sono invitati a sperimentare nuove ricette per la preparazione di un cocktail, utilizzando il Vermouth di Torino.

Il Vermouth di Torino, il cui nome deriva dal termine tedesco wermut che definisce l’Artemisia absinthium (assenzio maggiore) e che è base aromatica principale nella preparazione del vino aromatizzato, è classificato in base al colore (Bianco, Ambrato, Rosato o Rosso) e alla quantità di zucchero impiegata nella sua preparazione. Il disciplinare prevede anche la tipologia Vermouth Superiore che si riferisce a prodotti con un titolo alcolometrico non inferiore a 17% vol., realizzati con almeno il 50% di vini piemontesi e aromatizzati con erbe, diverse dall’assenzio, coltivate o raccolte in Piemonte. Il Consorzio. costituito nel 2019, raggruppa oggi 27 aziende storiche che producono e distribuiscono in tutto il mondo.

Fonte Ansanews