Il Nuovo Anno ci porterà le fragole bianche

Il 2023 ci porterà una novità in arrivo dagli Stati Uniti , la fragola bianca che dovrebbe apparire presto sui mercati.

“Cominceremo a raccogliere i primi frutti tra la fine 2022 e la prima decade di gennaio, per poi proseguire con la raccolta e la vendita fino a metà giugno 2023”. Così esordisce Loris Gentile, presidente e direttore commerciale della Gentile Group, una società cooperativa della Basilicata che, lo scorso ottobre, ha firmato un accordo commerciale con l’azienda statunitense EMCO CAL, diventando così licenziataria esclusiva in Italia per la produzione e commercializzazione della fragola bianca della cultivar Florida Pearl.

“C’è molto entusiasmo da parte degli operatori commerciali e tanta curiosità dagli chef stellati italiani ed europei, che vogliono utilizzare la nostra fragola per la preparazione di piatti insoliti. Stessa cosa vale per quei consumatori che, ad oggi, stanno contribuendo a fare della fragola bianca un prodotto complementare alla classica rossa, in quanto si sono verificate situazioni in cui alcuni clienti l’hanno preferita per questioni di intolleranze e/o allergie alimentari”, continua il giovane manager.

A rendere questa fragola così particolare sul fronte della colorazione è la sua mancanza di pigmentazione nella polpa, che permette al frutto di presentarsi con un’epidermide e un polpa bianche, ma con acheni di colore rosso. Il picco produttivo si registra tra l’inizio di marzo fino a tutto aprile, ma la pianta rimane abbastanza generosa anche durante i mesi più freddi dell’anno, come gennaio e febbraio. Il sapore ha un retrogusto di ananas.

Per quest’anno – riprende Gentile – abbiamo un ettaro in produzione. Sarà dunque la nostra prima vera campagna, dopo la sperimentazione dello scorso anno. Le coltivazioni si trovano in ottimo stato, malgrado un leggero ritardo dovuto al notevole caldo di ottobre, il quale ha rallentato lo sviluppo vegetativo delle piante e quindi la differenziazione a fiore. Il frutto si presenta in fase di invaiatura. C’è una buona quantità di frutti verdi, con ricaccio di fiori importante, che darà una buona continuità durante questi mesi invernali. Per la fragola bianca prevediamo due differenti lavorazioni: per le pezzature più grosse verrà previsto un packaging monostrato in alveolo, mentre i calibri più contenuti verranno lavorati in cestiti da 125 g e abbinati alla linea berries”.

Fonte: Freshplaza.it

Per maggiori informazioni:
Gentile Group
Via S. Valicenti, 6
75025 – Policoro (Mt)
(+39) 379 2280437
direzione@gentilegroupitalia.it
gentilegroupitalia.it