Il Barolo 2001 si presenta nella Capitale

Nello spirito della promozione del pregiato vino Barolo dell'annata 2001, è in programma a Roma una presentazione per giovedì 9 giugno 2005 alle ore 16.30 presso il prestigioso Marriott Grand Hotel Flora in Via Veneto.
Per la sesta volta l’ Enoteca Regionale del Barolo renderà più ricco il panorama enoico delle Langhe celebrando ufficialmente l’ingresso in società del nuovo Barolo con questo evento romano, dopo aver terminato il lungo affinamento e invecchiamento durato quattro anni nel legno e nelle prestigiose e antiche cantine delle colline albesi.
L’ appuntamento è stato voluto dalla Camera di Commercio I.A.A. di Cuneo e dall’ Enoteca Regionale del Barolo e vedrà l’intervento di prestigiose personalità del mondo imprenditoriale e artistico della Capitale, di giornalisti e di esperti del settore ricettivo ed enogastronomico.
Nella splendida terrazza del Grand Hotel saranno predisposti spazi per degustazioni e tavoli per eventuali rapporti di lavoro per ogni singolo produttore, offrendo un momento di confronto e di verifica.
L’occasione sarà quanto mai importante e unica perché vedrà la presenza di 118 produttori di Barolo raccolti in un’unica ed insolita cornice e sarà un momento per fare confronti, selezionare crus, commentare una vendemmia che è stata eccezionale tanto da essere definita “a quattro stelle”, consegnando un prodotto agli amatori che saprà ulteriormente affinarsi e diventare grande nel tempo.
Sarà anche presentata la “ bottiglia istituzionale dell’ annata 2001“ con l’ etichetta disegnata dal Maestro Carlo Sismonda di Racconigi , annata dedicata al Presidente della Confcommercio Sergio Billè in omaggio ai tanti ristoratori e albergatori italiani che si prodigano nel campo dell’accoglienza turistica.
Ad essi, tramite il Presidente Billè, è rivolto l’invito, affinché sappiano sempre di più apprezzare e far gustare ai loro tavoli anche un prodotto di grande eccellenza, prestigio e freschezza giovanile come il vino Barolo. Questo unito ad un “ grazie ” ai tanti professionisti della ristorazione che in questi ultimi trent’anni hanno contribuito insieme con i nostri vignaioli a rendere questo vino sempre più apprezzato e godibile nei suoi tanti abbinamenti.
Interverranno oltre al Presidente Sergio Billè , il Presidente della Camera di Commercio di Cuneo Ferruccio Dardanello e il Presidente Enoteca Regionale del Barolo Luigi Cabutto.
" Il Barolo 2001 – dichiara il presidente della Camera di commercio di Cuneo Ferruccio Dardanello – parte da premesse convincenti. Si procede nella sicurezza di avere tra le mani un prodotto di gran classe, frutto di un vitigno eccezionale, di una tradizione maturata in terra di Langa, di una professionalità straordinaria, di condizioni ambientali favorevoli. Affrontare in queste condizioni un mercato nazionale ed estero non certo facili – conclude il Presidente Dardanello – è motivo di speranza e di fiducia per i tanti chiamati a confrontarsi con una concorrenza spietata, portata avanti da Paesi affacciatisi agli orizzonti vinicoli in epoca relativamente recente. Siamo convinti di disporre di una carta importante e la giocheremo con oculatezza".
" Da più di vent’anni l’Enoteca Regionale del Barolo – commenta il Presidente dell’ Enoteca Regionale del Barolo Luigi Cabutto – si pone come punto di riferimento per turisti ed operatori interessati a conoscere la realtà enologica delle nostre zone. I Comuni del Barolo insieme con il loro produttori vogliono condurre una promozione intelligente sul territorio per salvaguardarlo e per farne apprezzare qualità, cultura e tradizione, quella che stà dietro ad un grande vino. Il risultato di questo successo – precisa e conclude il Presidente Cabutto – oggi lo dobbiamo al lavoro, alla natura, al sole e alle nebbie delle stagioni che hanno segnato la fatica della vigna e che hanno dimostrato come la storia sia passata in modo autentico sulle nostre zone e con il nostro vino ".
L' invito è esteso a tutti gli operatori della comunicazione specializzata di settore sicuri dell' interesse che riveste la presentazione ufficiale dell' annata del Barolo 2001 a Roma.
Il piacere di vedere tanti appassionati sarà di scoprire, con un calice di questo vino, le essenze e gli umori delle sue terre e della sua gente.
Seguirà, a conclusione della giornata, l’allestimento di un “buffet” dei migliori prodotti tipici piemontesi in abbinamento al grande vino dal gusto deciso e pieno.
Gli undici Comuni di produzione sono:
Barolo, Castiglione Falletto, Cherasco, Diano d'Alba, Grinzane Cavour, La Morra, Monforte d'Alba, Novello, Roddi, Serralunga e Verduno
8 milioni 876.000 bottiglie la commercializzazione sul mercato.

Comuicato
Ufficio Stampa Enoteca del Barolo
Gold Guest Italia srl
di Roberto Rabachino & C.
Agenzia internazionale di Comunicazione