Hindbaersnitter (biscotti tipici danesi)

Ingredienti: 200 g burro (freddo), 150 g farina 0, 150 g farina 1, 100 g zucchero a velo, 1 uovo, . confettura di lamponi q.b.

Per la decorazione: 200 g zucchero a velo, 2/3 cucchiaini acqua (tiepida)

Procedimento: in una ciotola metti le farine miscelate, lo zucchero a velo, l’uovo e il burro a cubetti. Impasta brevemente fino a ottenere una palla liscia. Copri l’impasto con la pellicola e fai riposare in frigo per un’ora. Stendi la frolla con uno spessore di 3 mm circa. Taglia dei rettangoli di 9×5 cm. Disponili su una teglia foderata con carta forno e inforna a 180° C per 12 minuti, fino a doratura. Sforna e lascia raffreddare i rettangoli di frolla su una gratella. Spalma su ogni rettangolo la confettura di lamponi e copri “a sandwich” con un altro biscotto. Continua fino a completare tutti gli Hindbaersnitter.

Per la glassa all’acqua: metti in una ciotolina lo zucchero a velo setacciato e aggiungi 2 cucchiaini di acqua tiepida. Mescola per ottenere un composto denso ma abbastanza fluido. Se la glassa dovesse risultare troppo liquida aggiungi poco zucchero a velo continuando a mescolare. Se invece la glassa dovesse risultare troppo densa, aggiungi poca acqua tiepida alla volta, fin a raggiungere la consistenza perfetta. Ricopri con la glassa la superficie dei biscotti. Decora con gli zuccherini.

Curiosità: gli Hindbaersnitter o Hindbaer snitter sono dei biscotti tipici danesi. Le origini di questo dolce sono sconosciute. Esiste in Lettonia un dessert molto simile agli Hindbaersnitter e si chiama Alexandertorte, creato per commemorare una visita dello zar Alessandro III a Riga.

Letteralmente “Hindbaersnitter” si traduce con “fette di lampone”. Questa deliziosa torta/biscotto è infatti composta da due strati di pasta frolla farciti con della confettura di lamponi (ma andrebbe bene anche quella di ciliege o fragole), ricoperti con la glassa e decorati con zuccherini colorati, frutti rossi liofilizzati o con ciò che più vi piace! La ricetta di questi biscotti ai lamponi è molto semplice, l’unica difficoltà che si potrebbe incontrare è il taglio dei dolcetti finiti. La frolla è così delicata che, una volta assemblato il dolce, potrebbe sbriciolarsi facilmente, quindi per aggirare questo è meglio tagliare la sagoma dei biscotti prima di farli cuocere.