Fagioli Bianchi di Rotonda

Italia – I Fagioli Bianchi di Rotonda Dop sono un’altra risorsa di grande importanza per l’enogastronomia del Pollino in Basilicata. In questo territorio dove predominano le montagne e le colline è naturale trovare innumerevoli sorgenti e corsi di acqua fresca, affluenti del Mercure, che si prestano bene all’irrigazione cosicchè queste condizioni sono ideali per la coltivazione di quasi tutte le ortive e tra queste privilegiati, per l’alto tenore in proteine, i legumi.Questo legume è caratterizzato da un baccello di colore giallo chiaro striato e un seme ovale, bianco senza screziature. Viene coltivato in montagna dove le temperature estive non superano i 30 gradi in modo che la maturazione avvenga con lentezza. Viene raccolto a mano nel periodo a cavallo tra settembre e ottobre lo si può trovare sul mercato sia fresco in baccelli da sgusciare, sia secco in granella.

La zona di produzione dei Fagioli Bianchi di Rotonda Dop comprende i territori dei Comuni di: Rotonda, Viggianello, Castelluccio Inferiore e Castelluccio Superiore, tutti situati in Provincia di Potenza.

La denominazione d’origine protetta (Dop) “Fagioli Bianchi di Rotonda” si ottiene con gli ecotipi Fagiolo Bianco e Tondino o Poverello Bianco riconducibili alla specie Phaseolus Vulgaris. L.

Fagioli Bianchi di Rotonda all’atto dell’immissione al consumo come baccello ceroso devono avere le seguenti caratteristiche : – Baccello: lunghezza fino a massimo di cm. 20, larghezza fino a un massimo di mm. 20 , – Colore bianco tendente al giallo chiaro o all’avorio, – Baccello ceroso di aspetto fresco, sano e turgido, – Pulito, praticamente esente da sostanze estranee visibili, – Privo di odore e/o sapore estranei, – Privo di umidità esterna anormale.

I Fagioli Bianchi di Rotonda all’atto dell’immissione al consumo come granella secca devono avere le seguenti caratteristiche : – Seme: lunghezza fino a un massimo di mm 18, larghezza fino a un massimo di mm 15; – Assenza di venature, – colore bianco – media brillantezza; – forma cubica o tonda – peso di 100 semi: fino a un massimo di gr 90; – granella pulita, praticamente esente da sostanze estranee visibili, – granella priva di odore e/o sapore estranei,
– granella priva di umidità esterna anormale.

Può ottenere il riconoscimento Fagioli bianchi di Rotonda Dop solo il prodotto appartenente alle categorie Extra e Prima.

Fonte: basilicanet.com

Le Ricette del Consorzio di Tutela dei Fagioli Bianchi di Rotonda