E' di moda fra i VIP firmare i propri vini

Vip e vino, un binomio sempre più ricorrente. Attori, cantanti e sportivi si stanno cimentando tutti nella produzione di “etichette” legate al loro nome: uno dei primi è stato Lucio Dalla, uno dei più famosi cantautori del Belpaese, che ha acquistato una tenuta alle pendici dell’Etna e produce “Lo Stronzetto”, un vino di ottima fattura.
Ottavio Missoni, ex campione italiano di atletica leggera, ora celebre stilista di grido e Stefania Belmondo, campionessa mondiale di sci, sono i testimonial del Barolo DOCG unitamente a Fabio Fazio, Gino Paoli, Giorgetto Giugiaro e Valeria Morioni, mentre il cantante Bruno Lauzi produce
Il “Barbera del cantautore” nell’astigiano.
L’attrice Maria Rosaria Omaggio ha vinto il premio “Gianni Gagliardo” intitolato all’ideatore dell’asta del Barolo su Internet.
Nils Liedholm, ex calciatore del Milan, vive nel Monferrato, a Cuccaro, e la sua azienda, “La Boemia”, produce vini eccellenti, premiati con il “Marengo d’oro” al concorso enologico indetto dalla Camera di Commercio di Alessandria.
La stilista tedesca Mila Schon invece ha messo in commercio un vino bianco, il “Mimosa” e uno rosso, il “Palo Alto”. Un altro stilista: Renzo Rosso titolare della “Diesel”, ha creato la “Diesel Farm” e produce un ottimo vino già salito alle ribalte internazionali, il “Bianco di Rosso”. Nella sua tenuta troviamo anche uno speciale olio extravergine d’oliva e l’allevamento di bestiame con capi selezionati in quel di Marostica (Vicenza).
La regista Lina Wertmuller imbottiglia uno spumante di alta qualità sulle colline bresciane, mentre la Provincia di Rimini da anni segue il progetto dei Vini Felliniani (bianco, rosso, Cabernet, Sauvignon, Biancame e Rebola) e il Sangiovese di Romagna doc: fra i ristoratori riminesi i preferiti sono i rossi che stanno spopolando sui mercati esteri oltre che italiani.
Sull’autostrada Voltri – Sempione è possibile acquistare i vini della popolare attrice Ornella Muti che a Lerma (Alessandria) conduce un’azienda vinicola considerata il fiore all’occhiello dell’enologia monferrina, mentre Albano Carrisi produce il bianco “Felicità” con uve Suvignon e Chardonnay e un rosso da invecchiamento, “Nostalgia”, mentre Stefania Sandrelli e Carole Bouquet, attrici di chiara fama, imbottigliano rispettivamente “Acino d’uva” e il passito dal gusto dolce.
Il cantante Ron vive nell’Oltrepo Pavese e produce i suoi due “Fracent’anni”, uno bianco e l’altro rosso, così come il campione di apnea Gianluca Genoni che, sempre nel Pavese, produce tre tipologie diverse di vino biologico:” Profondo blu” per il bianco, “Emozioni profonde” per il rosso e “Apni” per il moscato.
Umberto Smaila, ex Gatto di Vicolo Miracoli, ha aperto lo Smaila’s a Porto Quartu, in Sardegna, a Sharm el Sheik e in Costa Azzurra, da sempre meta del turismo d’élite, mentre il Billionaire di Flavio Briatore tiene banco con gli artisti di Lele Mora nelle estati che contano.
Francesco Guccini, cantante modenese di chiara fama, cita spesso il vino nelle sue canzoni e si è buttato anche sull’editoria, pubblicando diversi libri sulla sua vita e la sua carriera di artista, mentre Diego Abatantuono ha creato il “Rosso Abatantuono” nella sua tenuta di Lucca.
Il noto stilista Gianfranco Ferré ha ideato il Brunello “F&F” prodotto in quel di Montalcino presso la tenuta dei Marchesi Frescobaldi, i cui 20.000 esemplari sono andati a ruba nei punti vendita Ferré sparsi per il pianeta, soprattutto in Usa, Giappone ed enoteche europee, Paesi dove la linea Ferré va per la maggiore.
L’attore francese Christopher Lambert, indimenticabile “Immortale” che è stato lanciato nell’olimpo delle celebrità con l’omonimo film del 1988, ha fondato un’azienda vinicola assieme al celebre sommelier parigino Eric Beaumard: è un Cotes du Rhone che ha riscosso pareri favorevoli da parte di autorità competenti in materia, primo fra tutti Guy Savoy, nome di spicco perché maitre presso il celebre ristorante Chez Maxim’s di Parigi, meta dei pranzi di Vip di tutto il mondo.
Il regista americano Francis Ford Coppola, autore di celebri capolavori come “Il Padrino” e “Guerre stellari”, produce vino da oltre vent'anni ed è stato recentemente insignito del premio “2000 European wine council special award”.
Lo stilista di automobili Giorgetto Giugiaro, fiore all’occhiello delle linee Fiat, e il conduttore di Rai Tre Fabio Fazio sono testimonial della produzione del Barolo DOCG in quel di Piemonte.
Francesco Moser, ex campione di ciclismo, risiede ormai da anni nel Trentino, a Gardolo, dove produce ottimi vini DOC e biciclette vendute in tutto il mondo.
Vittorio Giulini, amministratore delegato di “Liolà Spa” specializzata nell’abbigliamento femminile in jersey, ha lanciato il proprio nome in ben 190 boutiques sparse per il mondo e da sempre si occupa di produzione vinicola: il suo Gavi DOCG, bianco d’eccezione, è presente in tutti i migliori ristoranti europei e nelle liste per la ristorazione Vip. La tenuta si chiama “La Marchesa”, si trova a Novi Ligure e risale al XVIII secolo: Giulini si avvale della collaborazione dell’enologo Donato Lanati, che ha recentemente ricevuto l’”Oscar Provinciale del Successo” per i suoi studi nel settore del vino. Oltre al bianco Gavi qui si producono il Gavi Nero, il Monferrato Rosso DOC, lo Spumante e lo Chardonnay Brut Piemonte DOC. Il gruppo “Liolà Spa” segue la tenuta di Pietra Porzia a Frascati e produce il Regillo bianco e nero a fianco dell’olio extravergine d’oliva.
Mick Hucknall, cantante e leader del gruppo pop inglese dei Simply Red, ha acquistato una tenuta a Sant’Alfio, alle pendici dell’Etna, e tramite il Banco di Sicilia ha prodotto “Il Cantante” che ha riscosso un enorme successo mondiale in termini di pubblico e critica, seguito a ruota dal “Rosso di Rosso”, sempre un Nero d’Avola dal gusto inconfondibile.
L’arbitro di calcio Daniele Tombolini si occupa della produzione di vino e liquori a Loreto e anche lo scomparso Ugo Tognazzi ha lasciato un ricco patrimonio enologico, ossia preziose bottiglie di Trebbiano, Merlot e Malvasia che i collezionisti pagano a prezzo d’oro nelle aste.
Sempre più campioni dello sport e della Tv stanno aprendo le loro tenute nelle più belle campagne italiane, per cui il binomio spettacolo – enologia è ormai di moda e quindi ci resta solo da iniziare il giro per conoscere dal vivo i nostri beniamini e gustare le loro prelibate specialità, ormai veicolo promozionale legato a filo doppio ai nomi più celebri.

Servizio a cura di
Francesca Rossetti
Alfredo Zavanone