Dal 1° gennaio, pesci in vendita con il "pedigree"

La normativa che impone l’etichettatura dei prodotti ittici è già in vigore, ma dal primo gennaio 2005 sarà obbligatorio esporre, sui banchi delle pescherie, i cartellini per la tracciabilità. Per aiutare i commercianti a districarsi tra i meandri dell’articolata normativa la Fida Confcommercio ha predisposto un manuale che illustra le normative comunitarie in materia, con le indicazioni relative ai periodi di fermo e di cattura, e con tutto quanto necessario per conoscere esattamente la disciplina del settore. Il manuale è stato presentato nella sede di Confcommercio Palermo alla stampa ed agli operatori del settore alimentare dal presidente nazionale, Lanfranco Morganti, che ha voluto sottolineare che “non si tratta di caricare i commercianti di nuove normative. Noi desideriamo che agiscano e lavorino nella massima trasparenza e con maggiori garanzie per loro stessi e per i loro clienti”. E proprio per garantire questa trasparenza la Fida ha predisposto anche un fascicolo che dovrà essere esposto sul banco delle pescherie per potere essere consultato dai clienti. “La nostra esigenza– ha detto Roberto Helg, presidente di Confcommercio Palermo – era quella di evitare di arrivare al primo gennaio impreparati: dobbiamo tutelare la professionalità dei nostri imprenditori e con essa i consumatori”.