Collisioni Festival, la grande kermesse dedicata alla musica e alla letteratura

Oltre ai concerti di
Modà, Elton John, Marco Mengoni, Mika, Niccolò Fabi e Negramaro
Tanti gli ospiti attesi per gli incontri del Festival di Letteratura
nel weekend di sabato 16 e domenica 17 luglio:
Svetlana Aleksievič – premio Nobel per la letteratura 2015,
Alessandra Amoroso, Vittorino Andreoli, Corrado Augias,
Stefano Benni, Loredana Bertè, i Boiler Comedy Project, Carlo Conti,
Mauro Corona, Cristiano De André, Concita De Gregorio, Erri De Luca,
Atom Egoyan, Emma, Abel Ferrara, Richard Ford, Lorenzo Fragola,
Antonio Galloni, Giuseppe Giacobazzi, Loretta Goggi, Francesco Guccini,
Michel Houellebecq, Luciano Ligabue, Mara Maionchi e Alberto Salerno,
Marta&Gianluca, Marco Mengoni, Negramaro, Nek, Noemi,
Francesco Renga, Ron, Beppe Severgnini, Stato Sociale,
Gianni Vattimo, Roberto Vecchioni
e poi in concerto sui palchi di Collisioni:
Africa Unite, Andy (Dj set), Bianco, Calcutta, Cosmo,
Modena City Ramblers, Giosada, Federico Poggipollini, La Rua,
Saturnino (Dj set), Xylaroo e tanti altri artisti
Annunciato finalmente il programma di una straordinaria ottava edizione di Collisioni, il festival agrirock
di letteratura e musica più atteso oggi in Italia, che si svolgerà dal 14 al 18 luglio a Barolo, mecca del
vino italiano, nel magnifico paesaggio delle Langhe piemontesi, patrimonio UNESCO, palcoscenico naturale
per ospitare nelle sue piazze musica, incontri, dialoghi con premi Nobel per la letteratura, star della
musica italiana e internazionale, registi di fama mondiale. Il tutto in un'atmosfera informale di confronto e
crossover tra le arti, che vede protagonisti scrittori, filosofi, registi ma anche musicisti che normalmente
siamo abituati ad ascoltare allo stadio e che a Barolo prenderanno la parola in veste di narratori e di poeti.
Saranno protagonisti di questa nuova, straordinaria edizione di Collisioni, SABATO 16 e DOMENICA
17 LUGLIO, tanti ospiti, tra cui Luciano Ligabue, che torna dopo cinque anni a Collisioni per presentare la
sua raccolta di racconti Scusate il Disordine, unico incontro previsto in Italia prima del grande evento live
“Liga Rock Park”, in programma al Parco di Monza a settembre. Francesco Guccini, che torna a Collisioni
per presentare il nuovo Un Matrimonio, Un funerale, per non parlare del Gatto. Michel Houellebecq, il
leggendario e controverso autore francese di Piattaforma in una delle sue rare apparizioni pubbliche, nel
mirino lo scorso anno dell’estremismo islamico per il suo romanzo Sottomissione. Alessandra Amoroso,
cantante italiana che ha pubblicato quest’anno il nuovo album Vivere a Colori già disco di platino; lo
scrittore americano Richard Ford, una delle pietre miliari della narrativa moderna, autore de Il Giorno
dell’Indipendenza con cui ha vinto il Premio Pulitzer e di Sportswriter; Emma, che ha recentemente
pubblicato l'album di inediti Adesso (già certificato disco di platino e balzato in cima a tutte le
classifiche con i primi quattro singoli estratti) che incontrerà il pubblico di Collisioni per raccontarsi
prima di partire per un lungo tour che da settembre toccherà tutti i Palasport delle principali città
italiane; il Premio Nobel russo per la letteratura 2015 Svetlana Aleksievič, una delle voci più potenti della
letteratura contemporanea, maestra della narrativa “non fiction”; Antonio Galloni, scrittore ed editore
americano indipendente, fondatore di Vinous, ed uno dei massimi esponenti al mondo del Wine Journalism
che ha saputo riportare il vino a fatto culturale ed elemento essenziale della storia della nostra civiltà; il
cantautore Nek, che ha pubblicato nelle scorse settimane il singolo Uno di Questi Giorni, anticipazione del
nuovo album in uscita in autunno e che stato Direttore Artistico a Amici edizione 2016. E poi Carlo Conti,
per un dialogo con il pubblico di Collisioni sulla sua carriera televisiva, e il celebre psichiatra Vittorino
Andreoli per presentare il suo ultimo libro, I tredici Gesù – un ritratto contemporaneo dal Novecento a Papa
Francesco.
Sarà ospite il regista del cinema indipendente americano Abel Ferrara, autore di alcuni capolavori
come Il Cattivo Tenente, Fratelli, e Re di New York e poi Francesco Renga, che incontrerà il pubblico di
Collisioni per raccontarsi e parlare del nuovo album Scriverò il tuo nome. Il regista canadese di origini
armene Atom Egoyan, autore di capolavori quali Ararat, Exotica, Il Dolce Domani e Remember con Bruno
Ganz candidato come miglior film straniero al David di Donatello 2016. Noemi, apprezzata quest’anno al
Festival di Sanremo per il suo brano La borsa di una donna tratto dall’album Cuore D’Artista. Lo scrittore
italiano Erri De Luca, che presenterà a Collisioni il nuovo romanzo La Faccia delle Nuvole; Loredana Bertè,
giudice di Amici, uscita da poco con il nuovo album antologico Amici non ne ho… ma amiche sì! prodotto da
Fiorella Mannoia, con tanti contributi e duetti, e che ha pubblicato recentemente la sua autobiografia
Traslocando… è andata così. Stefano Benni, che dialogherà con il pubblico di Collisioni leggendo alcuni suoi
brani. Mara Maionchi, discogra co e condu rice , c e presenter con l’autore di canzoni Alberto
Salerno il libro Il Primo Anno va male, tutti gli altri sempre peggio: 40 anni di vita passati insieme facendo
musica da moglie e marito. Il giornalista e conduttore televisivo Beppe Severgnini, che insieme a Stefania
Chiale proporrà un reading in musica studiato ad hoc per Collisioni dal titolo Il Gusto di Andarsene via (Un
viaggio tra i viaggi d’autore).
Anc e quest’anno Smemoranda sarà il diario ufficiale di Collisioni 2016 e parteciperà al Festival con
uno spettacolo tutto da ridere in compagnia dei comici Marta&Gianluca e dei Boiler Comedy Project,
mentre incontreranno il pubblico gli artisti Marco Mengoni e i Negramaro, già previsti in concerto a Barolo
(rispettivamente sabato 16 e lunedì 18 luglio). Tra gli altri ospiti Loretta Goggi, che a partire dal suo libro
Mille Donne in Me racconterà la sua straordinaria carriera televisiva e teatrale e le figure femminili che più
l’ anno influenzata, Concita De Gregorio che presenterà il nuovo libro Cosa Pensano le Ragazze, Corrado
Augias con la recente pubblicazione Le ultime diciotto ore di Gesù. Il cantautore Ron, uscito da poco con un
nuovo progetto discografico “La forza di dire sì” a sostegno dell’Aisla, dove sono presenti 24 duetti con
grandi artisti della musica italiana; il filosofo Gianni Vattimo, Roberto Vecchioni per un appuntamento tra
parole e musica tratto dal nuovo romanzo Il Mercante di Luce. Mauro Corona che presenterà La via del
Sole, il comico e performer emiliano Giuseppe Giacobazzi che insieme a Carlo Negri parlerà del nuovo
romanzo Un po’ di me. Lorenzo Fragola, uscito a marzo con il nuovo successo discografico Zero Gravity, che
incontrerà il pubblico di Collisioni per parlare del suo percorso artistico e dei nuovi progetti. Infine un
appuntamento speciale con Cristiano De Andrè per presentare a Collisioni la sua autobiografia La Versione
di C, scritta con Giuseppe Cristaldi, dove per la prima volta il cantautore racconta il rapporto tormentato
con il padre e con la famiglia, partendo dall’infanzia e portando alla luce un flusso cronologico di ricordi. E
gli Stato Sociale, che presenteranno un reading in musica tratto dal loro primo libro Il Movimento è Fermo.
Sul fronte della musica si annunciano nuovi concerti che andranno ad arricchire lo straordinario
cartellone di Collisioni 2016. Prima del concerto di Marco Mengoni sul main stage potremo assistere alle
esibizioni di musicisti quali Bianco, Cosmo, La Rua, e del chitarrista di Ligabue Federico Poggipollini. Prima
del concerto di Mika, invece, saliranno sul palco diversi artisti tra cui Xylaroo, Giosada e Calcutta.
Due main events animeranno invece il palco verde del festival, da sempre dedicato alla musica
indipendente. Sabato sarà la volta degli Africa Unite, per la loro unica data estiva in Piemonte, mentre
domenica saliranno in concerto i Modena City Ramblers.
La piazza rosa del festival proporrà com’ consuetudine un mood più elettronico e digitale –
ospitando tra i tanti DJ sabato sera Saturnino, storico bassista di Jovanotti, mentre la domenica sarà la
volta di Andy, co-fondatore dei Bluvertigo.
IL TEMA DELL’OTTAVA EDIZIONE: STRANGERS
“Strangers”, un omaggio al genio di David Bowie, ascoltando la sua Strangers when we meet. Ma
anche una riflessione sulla paura che è scesa sulle nostre vite, negli occhi dei passanti, in strada dopo le
bombe di Parigi e Bruxelles. La paura per lo straniero, per ciò che, in generale, non conosciamo. Poco
importa se sono due gay c e si baciano o due donne velate alla fermata del tram. Un’angoscia c e
condividono le migliaia di naufraghi che ogni giorno fuggono la guerra e cercano di arrivare in Europa,
svegliandosi su una spiaggia dopo un naufragio senza più niente in tasca, nessun documento, nemmeno un
nome, sono diventati “Nessuno”. Ma anc e coloro c e credevano in un sogno di libert e si sono svegliati
senza diritti civili in un mondo dominato da una paura che ci fa chiudere le frontiere, non solo fisiche, ma
anche interiori.
Eppure l’arte ci insegna da sempre c e c iudere quelle frontiere pericoloso: significa morire
dentro. E ci aiuta a mantenerle aperte, quando ascoltiamo una canzone che canta l'amore di un uomo per
un altro uomo. O quando leggiamo un romanzo che parla di un bambino afghano. Ed è sempre la stessa
meraviglia, ogni volta, ritrovarsi in quello c e prova un'altra persona, l’improvviso stupore di riconoscere e
dare un nome allo straniero. È Ulisse che rivive ogni volta, quando apre bocca, e la forza del suo racconto fa
svanire il suo aspetto lacero, la barba incolta, mentre le sue parole penetrano al di là della frontiera.
Un festival dovrebbe servire a questo: a far incontrare persone che sono disposte – a dispetto delle
lingue e dei continenti – a compiere quel meraviglioso gesto di generosit c e l’ascolto.

IL FESTIVAL COLLISIONI
Nato da soli otto anni, Collisioni è attualmente il festival più importante del Piemonte e viene
considerato da gran parte della critica come il miglior festival in Italia per la sua formula innovativa e la
capacit di parlare a un pubblico trasversale, proponendo un’offerta variegata di musica, letteratura,
cinema, alta enogastronomia e intrattenimento per famiglie. Il festival si svolge a Barolo, meta prestigiosa
del turismo internazionale conosciuta in tutto il mondo per le sue eccellenze enogastronomiche ed
epicentro del territorio Unesco Piemonte, unico paesaggio vitivinicolo italiano ad aver meritato questo
riconoscimento. Un paese trasformato per un weekend in un grande palcoscenico non-stop dove ogni
piazza e via del paese si anima di incontri con i più prestigiosi nomi della letteratura mondiale, della musica,
del giornalismo e dello spettacolo, installazioni artistiche, performance musicali e teatrali e grandi concerti
con le più importanti star del panorama internazionale.
Il festival a avuto l’onore nel 2012 di essere scelto da Bob Dylan come unica tappa italiana per
celebrare i 50 anni della sua celebre canzone Blowin’ in the wind, nel 2013 dai Jamiroquai come unica data
italiana del ventennale dalla loro formazione, nel 2014 da Neil Young e dai Deep Purple come unica data
italiana dei loro tour mondiali. Lo scorso anno ha ospitato tra gli altri i concerti di Sting, Mark Knopfler,
Passenger e Paolo Nutini.
Ma per comprendere l'anima di un festival agrirock come Collisioni e capire l'atmosfera unica che si
respirerà a Barolo in quei giorni, non bastano la ricchezza e la qualità del programma culturale e musicale.
Altro grande protagonista della kermesse, nel paese simbolo della cultura enologica italiana, sarà
ovviamente il vino, non solo il Barolo, ma anche i grandi vini d'eccellenza ospiti del festival provenienti da
tutte le regioni italiane, che il pubblico potrà apprezzare nelle degustazioni, sul nuovo palco wine and food
del Castello di Barolo. E soprattutto i tanti stand regionali dedicati alle grandi eccellenze della cucina
italiana, che renderanno le passeggiate a Barolo nei giorni di Collisioni una continua scoperta, alla ricerca di
sapori e tradizioni millenarie. Stand dove i cuochi e i produttori incontrano il pubblico declinando la loro
sapienza in chiave street food, dalle grandi eccellenze del Piemonte a quelle delle Marche, passando per il
Friuli Venezia Giulia, l'Abruzzo, l'Emilia Romagna, il Veneto, e le grandi regioni del sud.
Dichiara l’Assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte Antonella Parigi: “Anche
quest’anno Collisioni si conferma come una delle punte di diamante della programmazione estiva
piemontese e nazionale, un esempio di come le dimensioni culturale e turistica siano in grado di coniugarsi
facendosi impresa e divenendo un fattore attrattivo e di promozione territoriale. Quello di Barolo è un
festival che rappresenta un modello di come sia possibile creare sviluppo locale attraverso un’offerta
composita, che intreccia musica, letteratura e intrattenimento con l’offerta vitivinicola ed enogastronomica
d’eccellenza delle Langhe.
“Ancora una volta Collisioni costruisce un grande spettacolo che ha come protagonisti vino e
territorio, cultura e paesaggio, enogastronomia e bellezza.” dichiara l’Assessore all’Agricoltura della
Regione Piemonte Giorgio Ferrero: “L’incontro che avrò con l’assessore all’agricoltura del Friuli Venezia
Giulia, Cristiano Shaurli, sottolinea questi elementi, unendo due regioni che sul vino, la sua cultura, il suo
ruolo anche turistico e promozionale, stanno costruendo un pezzo importante del loro futuro”.
“Ogni anno Collisioni è in grado di riproporre un’atmosfera speciale molto apprezzata dai giovani, ma
che riesce a coinvolgere ed interessare tutte le generazioni. La comunità locale è fortemente impegnata
sotto l’aspetto organizzativo e collaborativo in tutta la lunga fase preparatoria e durante i giorni di
svolgimento della manifestazione. Inoltre, il successo di Collisioni ha acceso i riflettori su Barolo, ha
promosso una comunicazione diffusa e plurale, ha generato un flusso turistico che va al di là del mese di
luglio in cui si svolge il Festival, alla scoperta o riscoperta delle peculiarità e delle eccellenze che il territorio
sa offrire nel corso di un intero anno,” commenta il Sindaco di Barolo, Renata Bianco.

Partner istituzionali:
Regione Piemonte, Comune di Barolo, Regione Friuli Venezia Giulia, Agenzia Nazionale per i giovani,
Fondazione CRT – Cassa di Risparmio di Torino, Compagnia di San Paolo, Regione Marche, Regione Abruzzo,
Consorzio di tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani, Assopiemonte, Consorzio Barbera d’Asti e vini
del Monferrato, Consorzio di Tutela della denominazione di origine controllata Prosecco, Enoteca Regionale
Lucana, Associazione "Io Grignolino”, Consorzio Altalanga, Consorzio Tutela Roero, Istituto Marchigiano di
tutela vini, Consorzio Franciacorta, Consorzio Tutela Nebbioli Alto Piemonte,
Associazione Regina Nocciola, Cottolengo
Brand Partner:
FIAT, Inalpi, UBI Banca, Diam, Poste Italiane, Tuborg, SAGAT Torino Airport, Signorvino, Lago
Main Partner:
Molino Quaglia, Baratti&Milano, Pastificio Felicetti, Red Bull, CIA Cuneo, Brenntag, Lavazza, Openjob metis,
The Bio San Bernardo, Enoteca Regionale Emilia Romagna
Partner:
Bosca, Sammontana, Antica Torroneria Piemontese, il Panatè di Mario Fongo, Marchesi di Barolo, Cucina
delle Langhe, Smemoranda, Valmora, Pico Maccario, Scuola Holden, Gin Agricolo, BBBell
Partner tecnici:
Peraria, Ironika, Biemmedue, Librerie Coop, Tonoli, Scavino Musica
BIGLIETTI:
Abbonamento 3 concerti:
Marco Mengoni 16 luglio, Mika 17 luglio, Niccolò Fabi e Negramaro 18 luglio:
80,50 € comprensivo di prevendita
Biglietto Collisioni Festival 2016 – Giornata di sabato 16 luglio:
6,90 € comprensivo di prevendita
Biglietto Collisioni Festival 2016 – Giornata di domenica 17 luglio:
6,90 € comprensivo di prevendita
Carnet sabato 16 luglio:
Biglietto concerto Marco Mengoni + biglietto Giornata di sabato 16 luglio:
37,00 € comprensivo di prevendita
Concerti:
Modà – giovedì 14 luglio: 23 € comprensivo di prevendita
Elton John and his band – venerdì 15 luglio: 59,80 € comprensivo di prevendita
Marco Mengoni – sabato 16 luglio: 37 € comprensivo di prevendita
Mika – domenica 17 luglio: sold out
Negramaro e Niccolò Fabi – lunedì 18 luglio: 23 € comprensivo di prevendita
Biglietti acquistabili a Barolo presso gli uffici di Collisioni oppure online su Ticketone e nei punti vendita
di Ticketone, Piemonteticket e Ciaotickets
www.collisioni.it
INFO:
info@collisioni.it / tel. +39 389 2985454 / www.collisioni.it
twitter: @collisioni #collisioni16 #agrirock | facebook: Collisioni Festival
UFFICIO STAMPA:
Babel Agency
mail: press@collisioni.it
Francesca Tablino – francesca@babelagency.it – mob: 333 47 99 195
Maddalena Cazzaniga – maddalena@babelagency.it – mob: 347 00 00 159
Chiara Codeluppi – chiara.codel@gmail.com – mob: 338 96 22 581
Ufficio Stampa Locale:
Greta Messori – greta.messori@gmail.com – mob: 338 42 82 344
Martina Po – martina.po89@gmail.com – mob: 347 15 46 474

Bread Religion

Bread Religion torna tra le vie e le piazze di Barolo (Cuneo) dal 14 al 18 luglio in occasione di Collisioni Festival, la grande kermesse dedicata alla musica e alla letteratura, dove autori di libri e di canzoni s’incontreranno con artisti della cucina italiana popolare in piacevoli e gustosi incontri culturali.

Quest’anno Bread Religion, nata nel 2013 per iniziativa di Molino Quaglia e dedicata al cibo da strada in chiave gourmet, coinvolgerà il pubblico di Collisioni alla riscoperta degli alimenti sani, buoni e alla portata di tutti. Saranno ben sette gli appuntamenti imperdibili sul palco, novità dell'evento, con 7 vini abbinati ad altrettanti diversi tipi di pizze e focacce d'autore. Il suddetto palco dedicato al food sarà all’interno del Castello di Barolo.

Nella giornata di domenica 17 luglio Chiara Quaglia e Gabriele Zanatta saranno i protagonisti di due ore di un interessante dibattito gastronomico-musicale.

Inoltre Petra di Molino Quaglia sarà presente, come ogni anno, in piazza Verde con il suo chef’s box, un’area golosa dedicata alla focacce e alla ciabatte espresse ripiene, fatte solo con le farine del molino più gourmet d'Italia che già nel 2014 avevano conquistato il pubblico di Collisioni.

Per questa edizione 2016 Petra di Molino Quaglia è al centro di un’ulteriore novità: un abbinamento unico ed esclusivo tra pizze, focacce e una selezione di vini Prosecco DOC.

Bread Religion è un’iniziativa che Molino Quaglia condivide anche quest'anno con Collisioni 2016 per ritrovare il gusto buono e sano del cibo. Tutti gli impasti saranno realizzati con farina Petra di grano tenero da agricoltura sostenibile coltivato in Italia e macinato a pietra nel molino della famiglia Quaglia.