Xera Syka Kymis

Lo Xera Syka Kymis DOP è un eccellente fico secco ottenuto dalla varietà Traganikà e proveniente da piante tipiche del luogo di coltivazione.
La coltivazione dei fichi avviene in terreni fertilizzati con concime naturale ogni due anni. Alla potatura, eseguita annualmente, segue una fase di scarsa irrigazione. I frutti si raccolgono quando hanno raggiunto uno stadio tra maturo e molto maturo (escludendo i fichi caduti sul terreno) e si sistemano in grandi cesti di paglia da 5 kg o 7kg; pronti per essere trasportati nel luogo di essiccazione. Generalmente i produttori del luogo seguono il metodo di essiccazione tradizionale: i fichi vengono sistemati in grandi teglie, in file ordinate ed esposti al sole; altre volte invece i fichi vengono trattati in appositi forni. In entrambi i casi i fichi si fanno seccare per due o quattro ore, successivamente vengono "castrati" (cioè incisi) e rimessi al sole, per tre-quattro giorni i fichi già infornati e per quattro-sei giorni quelli che hanno seguito la lavorazione tradizionale. I frutti così lavorati vengono sistemati in un luogo pulito per altri 15 giorni, poi lavati e confezionati.
Alla raccolta lo Xera Syka Kymis DOP presenta un colore verde pallido. Dopo l'essicazione è presentato doppio, composto da due fichi incisi a metà e incollati insieme dalla parte interna per formare il classico "fico secco di Kymi". Se il frutto viene essiccato in forno il suo colore è bianco.
Lo Xera Syka Kymis DOP è prodotto esclusivamente nella regione di Kymi e precisamente nel territorio delimitato dai confini amministrativi dei comuni di Kymi, Vitales, Andronianes, Pyrgo, Kalimeriana, Enoria, Platanas, A. Potamia, Oxilithos, Kipi, Maletiana, Vrissi, Monondryos, Orologhio, Kodio, A. Kourounio, K. Kourounio, Taxiarches, Ag. Vlassios.
La coltivazione dello Xera Syka Kymis DOP in Grecia risale a tempi antichi. Questa pianta è originaria dell'Asia e probabilmente è stata importata da tale paese. Di questa pianta e dei suoi gustosissimi frutti ne parla nel 700 a.c. il poeta greco Archilochos. La produzione di fichi essiccati è anche essa molto antica, essendo questo metodo molto utile per conservare un frutto molto buono ma molto delicato.
Lo Xera Syka Kymis DOP si conserva in luogo fresco e lontano da fonti di calore o di luce. Viene consumato allo stato naturale ma anche come ingrediente nella preparazione di moltissimi dolci. Ad esso ricorre anche l'industria della distillazione.
Il prodotto è immesso in commercio nella tipologia Xera Syka Kymis DOP, nella forma di fico bianco (infornato) o naturale. È commercializzato in confezioni che devono riportare l'etichetta "Fichi secchi DOP di Kymi", un numero di codice di controllo KY e un numero progressivo; le ultime due cifre indicano l'anno di produzione (es. KY-3200-08).
La coltivazione, la raccolta e il processo di essiccazione del Xera Syka Kymis DOP vengono eseguiti secondo procedure antichissime, tramandate di generazione in generazione, che garantiscono l'alta qualità di questo prodotto.
Xera Syka Kymis