''Vinoterapia'' al Borgo Terminio Cervialto

Il 18 gennaio 2008 avranno luogo gli STATI GENERALI: il turismo del benessere e il vino si incontrano nella vinoterapia, iniziativa ideata da S3.Studium, Plansud e Slow Food Promozione.
L’incontro è una delle azioni di promozione e marketing, (Misura 4.7 POR Campania), previste dal Progetto Integrato Borgo Terminio Cervialto, un programma di sviluppo finanziato da risorse pubbliche e private. Tale programma è realizzato dalla Comunità Montana Terminio Cervialto per promuovere in chiave sostenibile il territorio dei 21 comuni di questo Borgo in provincia di Avellino. L’area ad alta valenza naturalistica e paesaggistica, è caratterizzata, con le DOCG Taurasi e Fiano di Avellino, dalla presenza di cantine e vigneti di rilevanza nazionale e internazionale, simbolo del rinascimento delle produzioni vinicole del Sud Italia.

All’incontro del 18 gennaio parteciperanno fra gli altri Teresa Armato (Assessora alla ricerca scientifica Regione Campania), Angelo Montemarano (Assessore alla sanità Regione Campania), Marco Di Lello (Assessore al Turismo Regione Campania), Alberta De Simone (Presidente Provincia di Avellino) Domenico De Masi (Università degli Studi di Roma), Silvio Barbero (Slow Food), Nicola Di Iorio (Presidente Comunità Montana Terminio Cervialto) ed esponenti del mondo scientifico italiano e americano, con la presenza della Columbia University. I relatori illustreranno alla stampa, alle istituzioni, alle imprese del settore vitivinicolo e turistico, le evidenze scientifiche e le opportunità imprenditoriali legate al turismo del benessere e del vino.

Gli Stati Generali della Vinoterapia si apriranno il 18 gennaio alle ore 11 a Castelfranci con la visita alla “Dimora della Vinoterapia”, dove si terrà il saluto del sindaco Eugenio Tecce e delle autorità presenti. Alle ore 15 ci si sposterà a Montella, presso il convento di San Francesco a Folloni. Dopo i saluti del sindaco Salvatore Vestuto e della presidente della Provincia Alberta De Simone, si aprirà la prima sessione dei lavori, che sarà presieduta dal Direttore Generale dell’Asl Avellino 1 Luigi Giordano, sul tema “La vinoterapia: evidenze scientifiche”.
Interverranno Enzo Iaffaioli, Direttore Unità Operativa Oncologia Medica I.N.T. del “Pascale” di Napoli, su “Vino e resveratrolo dall’edonismo alla scienza”, Antonella Di Lazzaro, ricercatrice dell’Istituto Superiore di Sanità di Roma, su “Problematiche di separazione del resveratrolo”, Carmen Romano, biologa dell’Università “Federico II” di Napoli, su “Review di ricerche internazionali sulla vinoterapia”, Maria Grazia Volpe, dell’Istituto di Scienze dell’Alimentazione CNR di Avellino, su “I polifenoli nei vitigni autoctoni irpini”, Gerardo Corigliano, consigliere nazionale dell’Associazione Medici Diabetologi, su “Wellness Valley in Campania: prevenire e curare in un ambiente utilizzabile per vacanze-salute”.
A seguire interviste con David Bickers, Chairman Dpt of Dermatology della Columbia University, New York City – USA, e Arianna Kim, Assistant Professor Dpt of Dermatology della Columbia University.
Moderatore sarà Andrea Pancani, giornalista di LA7.

Alle ore 17,30, dopo il coffee break, si riprenderà con la seconda sessione, che sarà presieduta dal presidente della Comunità Montana Terminio Cervialto, Nicola Di Iorio, sul tema “La vinoterapia: turismo del benessere e del vino”. Interverranno Domenico De Masi, professore di Sociologia del Lavoro presso l’Università “La Sapienza” di Roma, Silvio Barbero, segretario nazionale di Slow Food, Salvatore Farace, professore di Economia e Sviluppo presso l’Università di Salerno, Mario Santangelo, direttore dell’Istituto Nazionale Tumori “Pascale” di Napoli, Tonino Pedicini, Direttore Generale dell’ARSAN Regione Campania, Duilio Canderan, autore del libro “Vino e benessere”, Alfonso Tartaglia, direttore provinciale dello Stapa Cepica, Teresa Armato, Assessore alla Ricerca Scientifica della Regione Campania, Marco Di Lello, Assessore al Turismo della Regione Campania, Angelo Montemarano, Assessore alla Sanità della Regione Campania.
Moderatori saranno Veronica Maya, di Linea Verde RAI, e Gerardo Antelmo, giornalista RAI.

Al termine, alle ore 19, Nicola Di Iorio, Teresa Armato, Marco Di Lello e Angelo Montemarano premieranno i migliori contributi di ricerca e diffusione degli Stati Generali della Vinoterapia nelle tre sezioni “Vinoterapia e benessere – La Salute”, “Vinoterapia e benessere – Il benessere”, “Vinoterapia, turismo del benessere e del vino, legami con lo sviluppo e la promozione del territorio”.

Alle ore 20 degustazioni guidate attraverso le cantine del Borgo, “Le cantine narrate dagli chef del Borgo”, un percorso di…vino e gusto tra vigneti e ricette del territorio.

La Vinoterapia, nata alcuni anni fa in Francia, si sta trasformando da pratica per pochi estrosi in fenomeno sempre più diffuso anche in Italia. Tale fenomeno ha dato vita, da un lato, ad un crescente flusso turistico collegato al vino e al suo consumo, e dall’altro, ha incrementato il filone di ricerca eterogeneo ed ampio che si occupa della vinoterapia e del turismo legato al benessere. Da anni, inoltre, si parla inoltre degli effetti positivi del vino sulla salute, se assunto con una certa moderazione. I suoi vantaggi non si limitano al solo consumo misurato; gustare il vino è anche godere dei piacere della vita e ripercorrere i luoghi riconoscendo e meditando sulle bellezze del territorio e sul buon vivere. Scoprire un territorio attraverso i suoi prodotti tipici, percorrendone strade e sentieri, visitando borghi abbazie e chiese, è ormai una tendenza molto diffusa in Italia. La Vinoterapia si inserisce infatti a pieno in questo trend. Il suo “humus” però non si limita a valorizzare il territorio e la sua ricchezza. Va oltre, associando al paesaggio e alla sua tipicità un servizio di qualità legato alla salute e al benessere.
Gli artefici del benessere sono i polifenoli e gli antociani, presenti soprattutto nella buccia e nei vinaccioli, cioè i semi degli acini, benefici per le loro proprietà disinfettanti, disintossicanti e depurative.
La volontà e il principio inspiratorio degli Stati Generali è quello di proporsi quale vero e proprio ”pensatoio” ove discutere e proporre soluzioni e decisioni, con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo del Borgo Terminio Cervialto coniugando turismo e vino. Il fine ultimo è la realizzazione della dimora della Vinoterapia nel paese di Castelfranci.

Per informazioni:
info@s3studium.it c.coccolo@slowfood.it info@plansud.it
+39 0668809816 +39 0172419716 +39 082536010
Ufficio Stampa:
Tel. 320.4332561 – 339.8685903
E mail: cmterminiocervialto@libero.it
Sito web: www.colterminiocervialto.it – www.invinoterapia.it