Vino: la nuova moda si chiama ''moderazione''

Il mondo vitivinicolo protagonista di un innovativo programma educativo europeo. L’edizione
2009 di “Enotria”, annuario di Unione Italiana Vini, segna la prima tappa di questo percorso
Prevenzione: una parola sempre più d’attualità e una strategia che nelle politiche per la salute pubblica sta
acquisendo un’importanza crescente. Impedire l’adozione di abitudini potenzialmente dannose attraverso la
comunicazione e la promozione di stili di vita virtuosi, rappresenta un efficace strumento nell’attuazione di
questa strategia. In primo piano, quindi, anche il ruolo svolto dall’alimentazione, intesa come consumo
corretto di cibi e bevande. È all’interno di questo nuovo scenario politico e sociale che si inserisce la nascita
di un innovativo programma preventivo-educativo a favore del “bere moderato e consapevole” e contro
l’abuso. Un programma che per la prima volta vede protagonista il settore vitivinicolo europeo nella sua
globalità: “Wine in moderation – Art de vivre” (www.wineinmoderation.eu ), promosso dal Comitato europeo
delle imprese vitivinicole (Ceev), dal Comitato degli agricoltori e delle cooperative europee (Copa-Cogeca) e
dalla Confederazione europea dei viticoltori indipendenti (Cevi). E proprio a “Wine in moderation” sarà
dedicata l’edizione 2009 di “Enotria”, annuario di Unione Italiana Vini. Obiettivo della pubblicazione è quello
di spiegare la filosofia di questo programma e capire cosa si sta facendo nei vari Paesi europei aderenti
(Francia, Spagna, Portogollo, Germania, Regno Unito) e soprattutto in Italia, dove “Wine in moderation”
comincia a muovere ora i suoi primi passi. Il programma, in sintesi, si muove lungo due direttrici
fondamentali. Da una parte, l’impegno nell’educazione al consumo moderato e corretto attraverso la
promozione di specifiche norme di comunicazione sul vino. Dall’altra, la costituzione di un Wine Information
Council (WIC), un Consiglio di informazione sul vino, un database dove saranno accessibili i materiali forniti
dalla ricerca scientifica su aspetti sanitari, sociali e culturali. L’obiettivo di “Wine in Moderation” è quindi
educare l’intera società, dai giovani agli adulti, in collaborazione con le autorità competenti e tutti i soggetti
interessati. In questo senso la pubblicazione Enotria rappresenta uno dei primi passi concreti per la
realizzazione del progetto. (

Fonte: uiv)