Vertù terapeutiche nei germogli del broccolo

Londra, 6 aprile – Consumare una porzione al giorno di germogli del broccolo potrebbe aiutare a tenere sotto controllo il batterio H. pylori, collegato con l'ulcera o addirittura il cancro allo stomaco, suggerisce una nuova ricerca. Lo studio, pubblicato da Cancer Prevention Research, e' stato condotto su 50 persone in Giappone e ha scoperto che mangiare 2,5 once (circa 70 gr) di germogli di broccolo al giorno per due mesi forniva una certa protezione allo stomaco. Questo alimento contiene infatti sulforafano, gia' noto per le proprieta' antibiotiche. Il team internazionale che ha condotto lo studio ha dato a meta' dei pazienti una porzione giornaliera di germogli di broccolo e al resto dei germogli di alfa alfa, che non contengono sulforafano. Nei soggetti che hanno mangiato i germogli di broccolo, i livelli di un marker dell'H. pylori nelle feci chiamato HpSA si e' ridotto del 40%, mentre lo stesso marker non ha indicato variazioni negli individui che hanno mangiato gli alfa alfa. Tuttavia, otto settimane dopo aver interrotto l'assunzione di germogli di broccolo, le persone del primo gruppo hanno visto i livelli di HpSA ritornare a quelli che erano prima della cura. Cio' suggerisce, commentano gli studiosi, che questi germogli possono tenere sotto controllo l'H. pylori, ma non distruggerlo. Secondo il Dr Jed Fahey, della Johns Hopkins University degli Stati Uniti, che ha diretto lo studio: "Il fatto che i livelli di infezione e infiammazione si sono ridotti suggerisce che le probabilita' di ammalarsi di gastrite e ulcera e persino di cancro sono probabilmente ridotte, se si consumano regolarmente i germogli di broccolo". Il Dr Fahey ha scoperto che i germogli di broccolo contengono sulforafano alcuni anni fa e ha co-fondato una societa' che produce questo alimento. Tuttavia, secondo un esperto che non ha partecipato alla ricerca, Nell Barrie della Cancer Research UK, "Questo studio indica che mangiare germogli di broccolo puo' ridurre i livelli di infezione da H. pylori, che e' un importante fattore di rischio del cancro allo stomaco. Ma solo una persona ogni 100 che ha l'infezione da H pylori si ammala di cancro, il che vuol dire che ci sono altri fattori in azione. Mangiare germogli di broccolo, dunque, puo' forse aiutare contro gastrite e ulcera, ma non contro il cancro allo stomaco".

Fonte: Agi