Valori e valore dell'uva italiana

Presentata “l’uva da tavola”
decimo volume della collana “Coltura & Cultura”

ART, società indipendente che cura progetti e servizi di comunicazione basati su contenuti originali per aziende, editori ed istituzioni, e Bayer CropScience, consociata di Bayer AG, annunciano l’uscita del decimo volume della collana “Coltura & Cultura”, dedicato a "l’uva da tavola".

L’importanza e la diffusione della coltivazione di uva da tavola nel mondo è testimoniata dalla sua produzione globale, che nel suo complesso ammonta a oltre 170 milioni di quintali e in ben 43 Paesi supera la soglia dei 500 mila quintali. L’Italia, con i suoi 13 milioni di quintali, è il Paese leader europeo della produzione e dell’esportazione, mentre a livello mondiale occupa, nell’ordine, il 4° e il 2° posto.

Nel nostro Paese la coltivazione dell’uva da tavola è andata man mano crescendo a partire dai primi decenni del secolo scorso, portandosi progressivamente verso le aree più vocate, fino a diventare una coltura tipica solo dell’Italia meridionale e in particolare di due regioni, la Puglia e la Sicilia, che contribuiscono rispettivamente con circa il 70 e il 20% al totale nazionale.

L’estensione e la diffusione della coltura in entrambi gli emisferi, unite al miglioramento dei trasporti e delle tecniche di frigoconservazione, consentono oggi all’uva da tavola di raggiungere anche consumatori lontani, tutto l’anno, conferendo al settore caratteristiche di sempre maggiore globalità. Per questo motivo sono stati coinvolti in questo importante volume dedicato all’uva da tavola, realizzato nell’ambito della prestigiosa collana Coltura & Cultura di Bayer CropScience edita con il marchio Script di ART, oltre agli importanti e qualificati Autori del mondo scientifico nazionale e agli esperti del settore, anche rappresentanti di aziende leader della produzione e dell’esportazione italiana nonché Autori stranieri: a loro è stato affidato il compito di illustrare i principali aspetti del settore in alcuni dei Paesi esteri più importanti per la produzione e l’esportazione di uva da tavola.

Il volume consente quindi uno sguardo globale al settore, grazie anche ai preziosi dati statistici messi a disposizione dall’OIV (Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino). L’impostazione dell’opera e la fruibilità dei testi la rendono preziosa non solo per studenti, tecnici e operatori della filiera, ma anche per tutti quei consumatori informati che desiderano saperne di più su questo frutto, il cui inserimento nella dieta va mostrando sempre più importanti effetti positivi per la salute dell’uomo.

La collana “Coltura&Cultura” è realizzata da ART in collaborazione con Bayer CropScience Srl allo scopo di promuovere la conoscenza e la valorizzazione dei prodotti agricoli italiani. Si tratta di un grande strumento di formazione al pubblico su un settore – l’agricoltura – di cui tutti sappiamo troppo poco. Per la prima volta sono state riunite tutte le conoscenze che ruotano intorno alle colture strategiche italiane: dalla botanica al paesaggio e alle varie forme di utilizzazione artigianale e industriale, fino al mercato nazionale e mondiale. E ancora ampio spazio alla storia e a tutte le forme di espressione artistica e culturale, senza dimenticare la parte riservata all’alimentazione, che sottolinea l’importanza di ciascun prodotto nella dieta e i suoi valori nutrizionali e salutistici, con una selezione di ricette della migliore tradizione culinaria italiana.

Gli autori rappresentano le migliori competenze delle università, degli enti di ricerca, della filiera e della comunicazione. Le “culture” delle grandi colture italiane sono raccontate in libri completi e rigorosi nei contenuti, ma anche semplici e piacevoli da leggere, sia per il linguaggio che per la scelta di temi di grande interesse generale. Altrettanto impegno è stato messo nel corredo iconografico, particolarmente ricco di fotografie, illustrazioni, schemi di sintesi, non generici, ma sempre puntuali, realizzati anche con il supporto dell’agroindustria italiana.

Per la medesima collana sono già stati realizzati i titoli: il grano, il pero, la vite e il vino, il mais, il pesco, il melo, il riso, l’ulivo e l’olio, il carciofo e il cardo. Di prossima pubblicazione: il pomodoro, la fragola, la patata.

Maggiori informazioni su www.colturaecultura.it

Bayer CropScience
Bayer CropScience, una consociata di Bayer AG, è una delle società leader per volume d’affari e per innovazione nelle tecnologie applicate all’agricoltura ed è presente in più di 120 Paesi con un organico di circa 19.000 dipendenti. Bayer CropScience nel nostro Paese include le aree della protezione delle colture (Crop Protection) e delle scienze ambientali (Environmental Science).
Alcuni concetti guida dell’attività di BCS sottolineano che senza spirito creativo non c’è innovazione e senza conoscenza o condivisione l’innovazione non si diffonde. Alla base di questi principi stanno le numerose e diversificate attività che da anni Bayer CropScience porta avanti per contribuire alla crescita professionale degli operatori del settore agricolo. Ogni anno l’azienda organizza incontri e varie iniziative durante i quali è lasciato largo spazio all’aggiornamento tecnico-scientifico sui temi di attualità in collaborazione con esperti del mondo universitario, della ricerca, della produzione e della distribuzione.

ART
Con oltre 30 anni di storia, ART (www.artspa.it) è una società indipendente che cura progetti e servizi di comunicazione, basati su contenuti originali per grandi aziende, editori ed istituzioni.
Grazie a numerosi gruppi di lavoro che coprono le principali aree del sapere e sono in grado di produrre contenuti specializzati o divulgativi destinati alla pubblicazione su diversi media, ART è in grado di sviluppare progetti editoriali chiavi in mano finalizzati al conseguimento degli obiettivi di business dei propri clienti, generando contenuti personalizzati sulla base delle loro specifiche necessità di comunicazione.

X Volume – L’uva da tavola
La rilevanza e la diffusione della coltivazione di uva da tavola nel mondo sono testimoniate dalla sua imponente produzione globale che, unita al miglioramento dei trasporti e delle tecniche di conservazione, consentono oggi di raggiungere anche consumatori lontani, tutto l’anno, conferendo al settore caratteristiche di sempre maggiore globalità. L’Italia è il paese europeo leader nella produzione e nell’esportazione: nel nostro Paese l’importanza dell’uva da tavola è andata man mano crescendo fino a farla diventare una coltura tipica dell’Italia Meridionale.
Per questo importante volume, sono stati coinvolti qualificati esponenti del mondo scientifico nazionale, rappresentanti di aziende leader, esperti italiani e anche stranieri, ai quali è stato affidato il compito di illustrare i principali aspetti del settore in alcuni dei paesi esteri più importanti per la produzione e l’esportazione di uva da tavola. L’opera si approccia al settore con uno sguardo a tutto tondo, anche grazie ai preziosi dati statistici messi a disposizione dall’OIV (Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino). L’impostazione e la fruibilità dei testi, e le ricche illustrazioni, rendono il volume prezioso non solo per studenti, tecnici e operatori della filiera, ma anche per tutti quei consumatori informati che desiderano saperne di più su questo frutto, che va mostrando sempre più importanti effetti positivi per la salute dell’uomo.

Coordinamento generale
Renzo Angelini

Coordinamento scientifico
Donato Antonacci, Attilio Scienza

Coordinamento redazionale
Ivan Ponti, Elisa Marmiroli