V^ edizione del Salone Agroalimentare Ligure

Il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando e l’assessore all’Agricoltura Giancarlo Cassini, hanno presenziato venerdì 13 marzo, alle 16,30, a Finalborgo, all’inaugurazione e alla cerimonia di consegna dei riconoscimenti per la promozione e la valorizzazione dei prodotti tipi del territorio, della V^ edizione del Salone dell’Agroalimentare Ligure, nel complesso monumentale di Santa Caterina a Finale Ligure.
La manifestazione si tiene dal 13 al 15 marzo è dedicata alle produzioni agroalimentari liguri ed è alla quinta edizione.
L’atteso evento finalese è stato potenziato sia a livello di spazi espositivi sia a livello di aziende presenti ed eventi collaterali previsti.
Il contesto storico-culturale in cui viene allestito il Salone dell’Agroalimentare Ligure è molto particolare. Si tratta del Complesso Monumentale trecentesco di Santa Caterina e del centro storico cinto da mura medievali originali.
Il Salone dell’Agroalimentare Ligure è costituito da una vasta area espositiva che ospita oltre 250 espositori ed oltre 30 eventi collaterali all’esposizione di prodotti tipici.
Come consuetudine, il Salone è suddiviso in aree tematiche: Carruggio del Pesto, Largo dell’Olio, la Cantinetta, Largo del Dolce, Largo degli Orti, Via dei Sapori, AgriPiazza, Auditorium dei Sapori, Saletta dei Presidi Slow Food, Piazza della Focaccia (dedicata alla focaccia classica e a quella di Recco) e Giardino dei Sapori e dei Profumi, area dedicata alle degustazioni gastronomiche con la preparazione delle specialità della cucina tradizionale ligure (farinata, panissa, torte salate, focacce ed altre specialità), la saletta della cucina preistorica ricavata all’interno dell’antica “Cappella Oliveri”, il Largo dei Fiori e degli Aromi, il Largo dell’Agricoltura.
Presso il Giardino botanico verrà allestito il Largo della Musica, all’interno del quale il pubblico potrà ascoltare della buona musica d'essai.

Inoltre è stata allestita la saletta workshop per l’incontro tra domanda e offerta.
In ogni settore il pubblico può trovare le migliori produzioni del territorio ligure.
Sono previsti incontri didattici, corsi di degustazione, laboratori, seminari e convegni, corsi di cucina, corsi di composizione floreale, corsi sulla preparazione del Pesto e delle altre salse liguri e dimostrazioni sulla produzione dei più svariati prodotti della tradizione ligure.