Uno scrigno per custodire… i sapori

Apre il 25 luglio 2008 a Portoferraio
l’Enoteca dell’Arcipelago Toscano

La location è di quelle che senza dubbio si definiscono “d’eccezione”: al centro dei cinquecenteschi Bastioni Medicei eretti a difesa di Cosmopolis, con vista sul mare e la città. E’ la nuovissima Enoteca dell’Arcipelago Toscano, voluta dal Comune di Portoferraio, Apt e Provincia di Livorno, appoggiata da Slow Food e dal Consorzio Elba Doc per promuovere, oltre che i vini, i prodotti toscani delle isole, che conservano specifiche autenticità. Lo spazio, che durante la Seconda Guerra Mondiale ospitò una polveriera, che fu un deposito d’armi e ancora una fortezza schiude le sue spesse mura al trionfo dei piaceri del gusto. L’appuntamento con l’inaugurazione è per venerdì 25 luglio 2008 alle 18. Un’enoteca, un ristorante intimo dove organizzare piccole cene, una bomboniera che custodisce come uno scrigno i preziosi sapori dei prodotti tipici dell’arcipelago, un punto di riferimento per il turista gastronomo… Tutto questo e molto di più colpirà chi entra per un assaggio o un drink: olio, vino, miele, erbe aromatiche, limoncino, castagne, formaggi, birra. L’enoteca è aperta ogni giorno, ed è la tappa finale del percorso di visita delle Fortezze Medicee. Aggiungendo un solo euro al biglietto si possono assaggiare tutti i prodotti tipici di questa terra, e magari decidere di acquistarli per portare a casa un ghiotto souvenir. Tra le decine di vini doc rossi bianchi e passiti tra i quali spicca il pluripremiato aleatico, il caprino di Capraia, l’olio di Gorgona, la palamita del Tirreno del Giglio, la birra locale non pastorizzata, le castagne dalle uniche qualità organolettiche, diversi tipi di miele ed erbe, ci sarà di che riempire fino all’orlo un cesto di delizie!