Un diario aiuta a dimagrire

Un'abitudine d'altri tempi utile per perdere chili di troppo. Sembra, infatti, che tenere un diario, registrando accuratamente tutto quello che si mangia o si beve nell'intera giornata, aiuti davvero a dimagrire. Anzi, il diario alimentare permette addirittura di raddoppiare i chili persi grazie alla sola dieta. Lo rivela uno studio realizzato dai ricercatori del Kaiser Permanente's Center for Health Research di Portland (Usa), pubblicato sull'American Journal of Preventive Medicine.

La ricerca è stata condotta su circa 1.700 americani in sovrappeso, messi a dieta dagli studiosi e dotati di un diario, su cui registrare i dettagli di ogni pasto. "Abbiamo visto che più le persone erano accurate nel trascrivere ciò che mangiavano, più peso perdevano", spiega Jack Hollis, primo autore dello studio. In particolare, "i compilatori più fedeli perdono il doppio del peso rispetto a chi non ha scritto una riga. Sembra, insomma, che il semplice fatto di scrivere ciò che si mangia incoraggi le persone a consumare meno calorie".

Oltre al 'trucco' del diario, i partecipanti seguivano un gruppo di sostegno con incontri settimanali e una dieta ricca di frutta e verdura e povera – o del tutto priva – di grassi, abbinata a sessioni di esercizio moderato per almeno 30 minuti al giorno. Dopo sei mesi, in media i partecipanti avevano perso circa 6 chili, e due su tre avevano buttato giù almeno 4 chili. Abbastanza, assicurano i ricercatori, per ridurre i rischi per cuore e vasi. Così nei successivi 30 mesi è stata condotta la fase II dello studio, quella di mantenimento.

"Più di due terzi degli americani sono in sovrappeso oppure obesi. Se riuscissimo a perdere tutti appena 4 chili, la nostra nazione vedrebbe un vasto calo dei tassi di ipertensione, colesterolo alto, diabete, cardiopatie e ictus", assicura Victor Stevens, uno degli autori dell'indagine. In uno studio precedente, infatti, lo stesso team aveva dimostrato che perdendo appena 4 chili il rischio di sviluppare ipertensione si riduceva del 20%. Ma come funziona il trucco del diario? "Non deve essere una cosa formale", con penna d'oca e quaderno dalla copertina rigida, spiegano i ricercatori.

"Basta registrare ciò che si è mangiato su un blocchetto, o anche su un post-it, o sul pc. La procedura – raccomandano – deve permettere di riflettere su ciò che si mangia, per essere consapevoli delle proprie abitudini e riuscire a modificare il comportamento". "Ogni giorno – precisa Keith Bachman, nutrizionista del team di ricerca – sento dei pazienti dire che non riescono a dimagrire. Questo studio dimostra che la maggior parte delle persone può perdere peso, se ha le giuste indicazioni e un sostegno. Tenere un diario quotidiano e abbinare il tutto a un programma di dieta più esercizio è la combinazione ideale per riuscirci".

Lo studio, coordinato dal Centro di Portland, è stato condotto in collaborazione con altre tre strutture universitarie o di ricerca Usa e finanziato dai National Insititutes of Health americani.

(Adnkronos Salute)