"Un Borgo" (San Dalmazzo) di Cioccolato

Per la quinta volta consecutiva Borgo San Dalmazzo, dal 4 al 6 marzo, diventa “capitale” del cioccolato e dei prodotti di qualità con la manifestazione “Un Borgo di cioccolato”, la prestigiosa rassegna che propone il meglio delle produzioni dolciarie artigianali della provincia di Cuneo.
Tra i soggetti organizzatori, insieme all’Ente Fiera, compare la Confartigianato Imprese Cuneo, il cui apporto attivo e di coordinamento è stato determinante per l’allestimento del percorso fieristico e del calendario degli appuntamenti collaterali.
Le venticinque imprese artigiane partecipanti sono state accuratamente selezionate dall’Associazione cuneese, con lo scopo di proporre ai visitatori un quadro ricco e variegato della realtà artigiana che nella Granda si occupa del settore dolciario.
Particolare attenzione è prestata alle aziende insignite del marchio “Piemonte Eccellenza Artigiana”, il riconoscimento che garantisce qualità e unicità delle produzioni sottolineando il loro legame con la tradizione.
Nell’area espositiva due gli spazi a tema riservati all’artigianato: il primo, “Un Borgo di Eccellenza”, che ospiterà gli artigiani depositari del marchio regionale, introducendo il visitatore nel magico e profumato mondo dei dolci al cioccolato accompagnati da vini blasonati, il secondo, “Artigiani in mostra”, nel quale i maestri manifatturieri creeranno dal vivo le loro opere, uniche ed inimitabili per forma e dettagli.
Inoltre, ad ogni opera in cioccolato esposta verranno affiancati altri manufatti di materiali differenti, affinché si venga a creare una vera e propria simbiosi tra le varie categorie che hanno ottenuto l’Eccellenza Artigiana.
“Nelle manifestazioni espositive – afferma Sebastiano Dutto presidente provinciale di Confartigianato Imprese – la promozione del marchio assume un ruolo di grande rilevanza, in quanto rappresenta per l’attività artigianale un valore altamente qualificante. Identificare le produzioni artigianali con un simbolo istituzionale, significa non soltanto renderle più visibili, ma soprattutto più credibili sul mercato. In un clima di grande competitività economica, com’è quello attuale, è necessario trasmettere messaggi di fiducia al consumatore, proponendo un prodotto che per qualità e tipicità sappia differenziarsi dalle altre offerte”.
E sempre di valore qualitativo si discuterà nella tavola rotonda sul tema “La qualità degli alimenti: gli strumenti a disposizione delle imprese”, che farà da prologo, venerdì 4 marzo alle ore 17, all’inaugurazione della kermesse espositiva.
Organizzato dalla Confartigianato cuneese, l’incontro avrà lo scopo di sottolineare la necessità del comparto di proporsi sul mercato con mezzi identificativi che offrano al consumatore una chiara e concreta garanzia.
“In – spiega Fernando Franchino presidente della zona di Borgo San Dalmazzo di Confartigianato Imprese Cuneo – intendiamo promuovere la produzione di pasticceria artigiana non soltanto come fatto economico, ma anche come valorizzazione storica e culturale di un mondo ricco di tradizioni che si tramandano nei gusti e negli accostamenti alimentari. I dolci al cioccolato rappresentano per molti territori della nostra provincia un piacevole veicolo promozionale per far conoscere storia e creatività cuneesi”.

IN “ARTIGIANI IN MOSTRA” L’ARTE SI APPREZZA “DAL VIVO”
Scoprire la magia di un oggetto che, da materia informe qual era, grazie alla sola abilità manuale dell’artigiano si trasforma in una preziosa testimonianza d’arte e di tradizione. Questo l’invito che Confartigianato Imprese Cuneo rivolge ai visitatori della manifestazione “Un Borgo di cioccolato” dal suo angolo “Artigiani in mostra”, nel quale alcuni maestri manifatturieri si presenteranno al pubblico mettendo “a nudo” la loro capacità ed esperienza.
Ne scaturirà un affascinante spaccato del mondo degli artigiani, con la creazione di manufatti d’autore e la proposta di prodotti di eccellenza, unici ed inimitabili per forma e dettagli.
Tra i settori in esposizione, spiccano quelli artistici legati alla lavorazione di legno, ferro e rame, cera, e alle tecniche del restauro e dell’impagliatura.

UNA TAVOLA ROTONDA SULLA QUALITA’ DEGLI ALIMENTI
Sarà un preludio incentrato sul tema della qualità dei prodotti, la tavola rotonda organizzata da Confartigianato Imprese Cuneo, che venerdì 4 marzo alle ore 17,00 precederà a Borgo San Dalmazzo, nel palazzo Bertello, l’inaugurazione ufficiale della quinta edizione di “Un Borgo di cioccolato”.
Introdurranno il tema “La qualità degli alimenti: gli strumenti a disposizione delle Imprese” il sindaco di Borgo San Dalmazzo Pierpaolo Varrone, il presidente dell’ATL Cuneese Gianni Vercellotti, il presidente dell’Ente Fiera Fredda Giuseppe Forneris ed i presidenti della Confartigianato provinciale Sebastiano Dutto e della zona di Borgo San Dalmazzo Fernando Franchino.
L’argomento verrà poi approfondito dall’assessore regionale all’Artigianato Giovanni Carlo Laratore, il quale relazionerà su “Eccellenza Artigiana: uno strumento, una proposta a disposizione delle imprese”, dal segretario di Confartigianato Alimentazione Arcangelo Roncacci che presenterà un approfondimento su “Rintracciabilità degli alimenti: l’attuazione del regolamento CE 178/2002” e dal presidente nazionale di Confartigianato Cioccolatieri Silvio Bessone che avvierà le conclusioni dell’incontro illustrando l’iniziativa “Il cioccolato della solidarietà: un aiuto per il sud est asiatico”.
Moderatore dell’incontro sarà il direttore generale di Confartigianato Imprese Cuneo Gianangelo Brovia.