Umbria Biol premia i migliori Oli biologici

Sono stati consegnati il 21 aprile 2007 a Giano, i premi per i migliori oli biologici dell’Umbria previsti dalla VII edizione di Umbria Biol, il “Premio regionale per il miglior olio extravergine bio”, organizzato da Aiab (Associazione Italiana Agricoltura biologica) con il Comune di Giano dell’Umbria e A.Pr.Ol. (Associazione Provinciale Olivicoltori di Perugia)
Ad aprire il programma delle iniziative è stato, a partire dalle 16 presso la Sala Fra Giordano a Giano dell’Umbria, un seminario sull’ “Etichettatura dell’olio”.
Un momento di approfondimento con la competenza e l’esperienza di Antonio Morabito, ispettore Repressione e Frodi, che ha studiato le 25 etichette in concorso, ne ha indicato pregi e difetti e ha consigliato ai produttori come fare ad evitare gli errori che costano caro dal punto di vista dei controlli.
A seguire, intorno alle 18, si è svolta la premiazione ufficiale di questa VII edizione di Umbria Biol, introdotta da Giulio Scatolini, capo Panel Dop umbro.
Quest’anno – ha spiegato Scatolini – è stato difficile determinare quali fossero i migliori oli da agricoltura biologica del territorio. La valutazione si è sviluppata attraverso 5 fasi selettive che alla fine hanno lasciato in gara solo 5 esemplari di “extravergine” sui 25 presentati in concorso.
Per rendere la valutazione il più possibile oggettiva – continua Scatolini – in questa fase si è, peraltro, deciso di privare gli oli concorrenti di etichette e di qualsiasi altro indizio di riconoscimento.
Le categorie in concorso sono due e riguardano gli oli di produzione aziendale e gli oli, anche in miscela, dei confezionatori. Ogni azienda ha presentato un massimo di due oli diversi per categoria che sono stati analizzati in laboratorio e assaggiati. Quattro gli esemplari prelevati: uno per l’azienda produttrice, uno utilizzato per l’esame organolettico da parte del PANEL regionale e i restanti due sono serviti per l’esame chimico-fisico e la conferma dell’assenza di residui da fitofarmaci.
Per Umbria – Biol, il premio che valorizza il miglior olio extravergine d’oliva biologico della categoria dei produttori, il primo posto è andato all’azienda agricola “Marfuga” (Campello sul Clitunno), il secondo a “Mauro Colonna” (Gualdo Cattaneo) e il terzo, in ex aequo, alle aziende “Cianca Anna” (Perugia) e “Bacci Noemio” (Gualdo Cattaneo). Quest’ultima si è anche aggiudicata il premio Umbria – Biolblend, per la miglior miscela.
Il premio Umbria – Biolpack, per la migliore confezione, è stato conferito, invece, all’azienda di Costanza Ferroni (Perugia). L’“Olio stampato”, il premio conferito da una giuria di giornalisti delle testate regionali, è stato assegnato all’azienda Cianca Anna (già premiata per la categoria Umbria – Biol), mentre il premio “Giuria popolare”, risultato della valutazione dei cittadini, è stato consegnato all’azienda “Franco Betti” (Assisi).
I premi sono stati consegnati da Paolo Morbidoni sindaco di Giano dell’Umbria, Giulio Scatolini Capo Panel del Dop umbro, Vincenzo Vizioli Presidente Federale Aiab e Adolfo Orsini Amministratore unico Arusia.
A partire dalle 19.30 la serata è continuata in P.zza del Municipio con un succulento “break” di prodotti biologici locali: dai ceci, ai formaggi, alle verdure, fino alle immancabili bruschette condite con gli oli che hanno partecipato al concorso, per aspettare l’appuntamento conclusivo di questa edizione di Umbria Biol, a partire dalle 21,30 presso la Sala Consiliare di Giano, con la presentazione del Libro “E la passion de Cristo”, I Canti della Passione di Cristo nei territori dei Comuni dell’Umbria a cura di Luigi Gambacurta,
Il tutto è stato accompagnato dall’esecuzione dal vivo dei Canti della Passione a cura del gruppo “Surd Ensemble”, con Sabrina Gambacurta, voce e timpano; Tiziano Fischi, fisarmonica; Alfonso Aindiorio, voce e cembali; Giovanni Milone, voce e chitarra: eseguiranno i canti devozionali della gente di campagna nei vari comuni della regione.
Ancora una volta Umbria Biol si conferma la manifestazione che premia le aziende dell’Umbria che seguono i metodi e le tecniche dell’agricoltura biologica e che offrono al consumatore un prodotto sano e genuino per la salute e gradevole per il palato.
I prodotti delle aziende premiate saranno presenti al Concorso nazionale per il miglior olio extravergine di oliva da agricoltura biologica – Biol Città di Andria, iniziato il 20 aprile e che si concluderà lunedì 23 aprile 2007.