Tumore all'intestino e diabete

Da studi effettuati in Inghilterra è risultato che le persone sofferenti di diabete avrebbero una propensione tre volte superiore a sviluppare questo tipo di tumore, con un’incidenza più forte negli uomini che nelle donne.
La sezione inglese dell''European Prospective Investigation into Cancer' ha sottoposto a test 9.600 uomini e donne di età compresa tra i 45 e i 79 anni, e quindi ne ha controllato lo stato clinico sei anni dopo. Nell'arco di tempo intercorso 67 persone avevano sviluppato un tumore all'intestino, e si trattava di quelli che avevano i livelli di zucchero nel sangue più alti. Gli scienziati hanno calcolato che, rispetto a chi ha livelli minori, essi hanno probabilità triple di sviluppare un tumore all'intestino
Occorre approfondire le ricerche, ma se i risultati di questo studio trovano conferma, potrebbero essere importanti nello sviluppo di strategie di prevenzione come l’alimentazione e l’attività fisica..
È stato stimato che almeno due terzi dei casi avrebbero potuto essere evitati modificando la dieta, ossia consumando una maggiore quantità di fibre e meno grassi.