Tornano i ''Distinti salumi'' di Cagli

Distinti Salumi a Cagli (Pesaro Urbino), Rassegna Nazionale del Salume, in corsa per la sua IV Edizione – 25-26-27 aprile 2008, ospita nelle sue tre giornate la migliore produzione della norcineria italiana all'interno dei numerosi palazzi nobiliari e nei principali siti storici del centro della città. Un viaggio nel gusto dell'arte norcina accolti nei cortili, negli androni, nell'ottocentesco Teatro Comunale, varcando i portali monumentali degli antichi palazzi, passeggiando a ridosso del robusto Torrione collegato alla rinascimentale rocca costruita da Francesco di Giorgio Martini, o percorrendo le vie del centro storico nelle vicinanze del medievale Palazzo Pubblico che domina la piazza principale. Autentico appuntamento per appassionati gourmet, produttori, consumatori, pervaso dalla filosofia Slow Food, per l'edizione 2008 si amplierà e consoliderà ancora di più il suo carattere nazionale proponendosi di aprirsi a prodotti meno noti, di arricchirsi con maggiori testimonianze straniere come lo sarà la speciale partecipazione di Chef Kumale con i suoi Talk Food, e di moltiplicare gli incontri culturali legati alle tradizioni alimentari. Un percorso che si connota per essere evento, fiera, mercato e palcoscenico di idee e progetti. Un evento che si svela passeggiando e toccando i luoghi della festa: piccole porzioni di città che si mettono in mostra, preziose e succulente risorse gastronomiche che solleticano i sensi e seducono il palato, luoghi carichi di storia millenaria che invitano a perdersi o inoltrarsi per vedere, annusare, partecipare, sapere e gustare le delizie della migliore norcineria. Una Rassegna dove nascono progetti: esempio concreto il Manifesto dei salumi, con il quale è già partita la seconda fase operativa per analizzare l’intero corpus della letteratura scientifica sulle produzioni norcine; mentre il clima e la qualità dei salumi saranno oggetto di un convegno nella prossima edizione. Un filo d'Arianna che parte dalle occasioni più golose e si orienta in altrettanti momenti di fusione con la cultura della città e i luoghi più incontaminati di queste terre. Ad aiutare i visitatori tra sapere e sapori penseranno ancora una volta gli organizzatori: si può far tappa nei Cortili del Sale dove degustare una sintesi di salumi provenienti da tutta Italia nonché alcuni insaccati, ospiti per l'occasione negli antichi palazzi nobiliari. Altra meta del sapere è il Chiostro del Sale, il Mercato nazionale di produttori artigiani e di piccole realtà commerciali accuratamente selezionate da Slow Food su tutto il territorio nazionale. Sono sostenitori della qualità che mettono in mostra e in vendita i propri prodotti, alimenti preziosi e di sicuro valore e raccontano le proprie esperienze, differenze e biodiversità, ospitati nel chiostro della Chiesa di San Francesco, la più antica chiesa francescana delle Marche. Aggiunge preziosità al sapere il Bookshop delle più importanti case editrici nazionali legate al mondo della tavola, a itinerari del sapore, guide eno-gastronomiche, storie ghiotte di artigiani del gusto, di antichi mestieri e nuove professioni che allestiscono gli spazi del Salone dell'Editoria. Esperti Slow Food e del settore, da soli o coadiuvati da valenti artigiani e/o allevatori, animano e conducono i Laboratori del Gusto nel seicentesco Palazzo Felici. Ogni laboratorio è luogo di assaggio, di degustazione ma anche di scambi di opinioni e commenti, è fatto di domande e pareri e di molta curiosità. Novità dell'edizione 2008 sarà la speciale partecipazione di Chef Kumale, massimo esperto di World Food, ovvero di cucine internazionali, per scoprire gli ingredienti, i segreti e le usanze dei principali piatti di altre etnie. Parteciperà a Distinti Salumi con il suo talk food incentrato sulla cucina ebraica, sui principali insaccati iberici e sugli insaccati d'eccellenza dei sultani nella tradizione turco-ottomana.
Percorsi diversi con un solo obiettivo, quello di invitare i visitatori a godere appieno delle delizie della migliore norcineria italiana in un territorio ameno e ricco di storia e soprattutto di approfondire cosa sta dietro a ciò che mangia.
info@distintisalumi.it – www.distintisalumi.it