Tipicità: gustare le Marche in un week end!

A Fermo, dal 16 al 18 marzo, la 21a edizione del Festival dedicato ai sapori e alle altre eccellenze Made in Marche.

In tutti i sensi e con tutti i sensi
Vivere il meglio di un territorio nella sua globalità: non solo cibo, ma anche fashion, arte ed artigianato di tradizione!
Dal 16 al 18 marzo, Tipicità: Made in Marche Festival propone a foodies, slow-trotters ed amanti del cosiddetto “turismo esperienziale” l’occasione di gustare, nello spazio di un weekend, tutto il bello ed il buono di questa caleidoscopica regione.
Prelibatezze enogastronomiche e percorsi turistici inediti, con la possibilità di conoscere anche le griffe del fashion e scoprire paesaggi e borghi “segreti”. Queste sono le Marche d’eccellenza che Tipicità, organizzata dal Comune di Fermo in collaborazione con un pool di entità marchigiane, propone per la ventunesima edizione.
Un ricchissimo cartellone di iniziative che coinvolgono il visitatore in questo affascinante viaggio del gusto: Tipicità in blu-Le stagioni del pesce, Stoccafisso senza frontiere, A tutto riso, ma anche banchi d’assaggio, presentazioni e degustazioni-talk show in compagnia di grandi chef e volti noti.
In primo piano, naturalmente, le squisite tipicità marchigiane, con aree espositive dedicate al BtoB e l’immancabile Mercatino che, da sempre, offre la possibilità di degustare ed acquistare, direttamente dai produttori, esclusive specialità non sempre reperibili nel negozio sotto casa: olive ascolane, formaggi pecorini e caprini, ciauscolo, maccheroncini di Campofilone, vino cotto, salame di Fabriano, mela rosa dei Sibillini, miele, marmellate, tartufi, legumi e cereali biologici, olio extravergine d’oliva ed anche il pregiato pesce dell’Adriatico. Un’occasione veramente imperdibile per assaggiare i cibi tipici ed i migliori vini della tradizione marchigiana.
Nei diecimila metri quadrati di superficie dell’innovativo centro polifunzionale Fermo Forum, Tipicità propone anche un Salone del Turismo, all’interno del quale paesi e comprensori delle Marche presentano prelibatezze enogastronomiche accanto ad attrattive storico-artistico-culturali, naturalistiche e paesaggistiche.
Ad accogliere i visitatori, anche la Made in Marche Gallery, un suggestivo percorso attraverso le prestigiose griffes e le icone più rappresentative della creatività di questa splendida regione. Produzioni simboliche di una realtà manifatturiera pienamente fruibile dal visitatore, grazie alla ramificata rete di outlets e spacci aziendali diffusa sul territorio.
Non mancherà, com’è ormai tradizione, il confronto con la cultura e la cucina di altre realtà italiane e straniere, tra le quali Monferrato e Svezia, che saranno gli ospiti d'onore di turno per questa ventunesima edizione.
Per tre giorni, una grande festa del gusto. In tutti i sensi e per tutti i sensi!

DAL MENÙ DI TIPICITÀ
AREE DI ANIMAZIONE, PADIGLIONI, INIZIATIVE IN PROGRAMMA
Le aree tematiche e di animazione:
TipicitàMarche Expo: Salone dei prodotti enogastronomici delle Marche.
Il Mercatino: Mostra mercato delle piccole & grandi specialità.
MarcheTurEXperience, Expo-turismo del Prodotto Marche: un circuito espositivo nel quale paesi, città e territori presentano i loro tesori.
Enoteca delle Marche: area dedicata alla produzione vinicola marchigiana, con spazio attrezzato per incontri e degustazioni guidate.
MadeinMarche Gallery: scenografica galleria dedicata alle produzioni che rendono famose le Marche, in Italia e nel mondo. Non solo cibo quindi, ma fashion, arte, artigianato di tradizione e produzioni industriali di alto pregio.
Teatro dei sapori: Tradizione, gusto, cultura e territorio protagonisti di show events allestiti al centro del padiglione.
Accademia: Laboratorio di tradizioni per un grande show-cooking multimediale.
Ma Tipicità è soprattutto un grande contenitore di eventi, con un programma che prevede tutta una serie di iniziative speciali che contribuiscono ad animare il padiglione in maniera determinante, tra le quali:
Tipicità in blu: spazio dedicato ai sapori del mare, animato da tutti i protagonisti della filiera ittica (pescatori, mercati ittici, pescivendoli e cuochi).
Nel piatto degli altri: incontro con l'enogastronomia di territori italiani ed esteri.
Stoccafisso senza frontiere: ai fornelli cuochi provenienti da diversi territori del Paese, ciascuno con la propria tipica ricetta di stoccafisso.
E inoltre … iniziative specifiche per la stampa, laboratori ed attività per i più piccoli, workshops ed appuntamenti BtoB, talk show e convegni a tema, animazioni autogestite da associazioni professionali.