Successo dell’evento “Bread Religion”

4.000 panini degustati in meno di quattro ore.
Rinasce con "Comunipane" e Bread Religion" lo street food per eccellenza e si lancia la nuova tendenza del pane italiano.

Sono oltre 4.000 i panini preparati e venduti durante Bread Religion, l'iniziativa organizzata a Este (Pd) lo scorso 8 settembre nell'ambito della quinta edizione di Comunipane®, il simposio tecnico sul pane italiano lanciato nel 2009 da Molino Quaglia.

Oltre 5.000 persone provenienti da tutta Italia hanno raggiunto piazza Maggiore per assaggiare i 15 panini d'autore preparati da coppie di chef, pizzaioli e panettieri.

Materie prime di qualità, le farine Petra ricche di fibre e i nuovissimi Bricks di PetraViva del Molino Quaglia, creatività, attenzione al profilo calorico, agli aspetti nutrizionali e al sapore: questi in estrema sintesi gli ingredienti di una manifestazione che ha registrato il sold out dei panini molto prima della fine dell'evento.

E se il panino "Crok&Roll 2013" più votato online è stato quello di Renato Bosco e Sara Papa, i gusti sono stati soddisfatti da una gamma davvero ampia capace di toccare dal dolce al salato, senza dimenticare chi ha problemi di intolleranze al glutine e chi ha deciso di seguire la filosofia vegana: 1- Rosetta di Petra con fiocchi di germe di grano (Brick 25) con peperoni grigliati, fave e ricotta ovina (Corrado Assenza e Martino Faccin); 2- Ciabattina di Petra con fichi, guanciale e formaggio Bagolino (Nerio Beghi e Simone Rodolfi); 3- Ciabattina di Petra con frumento germinato (Brick 1330) con frittatina, yogurt, misticanza di stagione, cipolla caramellata e Sanmarzano confit (Renato Bosco e Sara Papa); 4- Due fette di pagnotta di Petra con verdure dell'orto, melanzana, tonno e maionese di nocciola (Lionello Cera e Nicola Trentin); 5- Tondo di Petra con farina di piselli germinati (Brick 1150) con pancia selezione Damini, pomodoro datterino, cipolla di Tropea e salsa senape (Giorgio e Gianpietro Damini e Matteo Piffer); 6- Ciabattina di Petra con fiocchi di germe di grano (Brick 25) con formaggio ragusano, origano di Sicilia, olive fresche e cioccolato di Modica (Aurora Mazzucchelli e Massimo Vitali); 7- Tondo morbido di Petra con farina di piselli germinati (Brick 1150) con tonno, rughetta, cipolla in carpione, alga nori e yoghurt di senape (Simone Padoan e Pietro Freddi); 8- Rosetta di Petra con cicerchia, cicorietta selvatica pugliese e ricotta marzotica (Fabio Pisani, Alessandro Negrini e Davide Longoni); 9- Rosetta di Petra con farina di grano saraceno germinato (Brick 1240) con costine di maiale, melanzane e patate al vapore (Nicola e Luigi Portinari e Giuseppe Vicentini); 10- Tondo morbido di Petra con farina di piselli germinati (Brick 1150) con ceci, lenticchie e peperone in maionese vegetale (Lello Ravagnan e Luca Scarcella); 11- Piadina di Petra con farina di grano saraceno germinato (Brick 1240) con fegatini di pollo, lattuga, senape e salsa thailandese piccante agrodolce (Eugenio Roncoroni e Alessandro Spoto); 12- Ciabattina di Petra con mortadella di Prato, cavolo cappuccio, pecorino marzolino, scorza di lime e ketchup di peperoni (Marco Stabile e Alessio Checci); 13- Tondo morbido dolce di Petra con ricotta gelata, scaglie di pistacchio e profumo di agrumi (Pina Toscani e Alessandro Lunardi); Tondo morbido di Glutinò all'origano con polpa di trota del Sile e zucchine marinate all'agretto (Marco Valletta e Maria Grazia Attolini); 15- Pagnottina "cafona" di Petra con capocollo e mozzarella di bufala campana Dop (Raffaele Vitale e Paolo Piantoni).

L'evento è stato organizzato dall'Accademia del Pane in collaborazione con il Molino Quaglia e la rivista Rolling Stone ed ha visto la realizzazione di una puntata de Il Mangiadischi, il format tv gastro-musicale che apre dibattiti sulla buona alimentazione divulgandoli con la buona musica. Per maggiori informazioni: www.accademiadelpane.com