Successo del Salone Internazionale Svizzero delle Vacanze

Si è concluso a Lugano, con risultati sorprendenti, il 5° Salone Internazionale Svizzero delle Vacanze IViaggiatori (www.iviaggiatori.org): un'edizione di grandissimo successo, che ha portato al Centro Esposizioni di Lugano più' di 66.000 visitatori (più del 10% dell'anno scorso) desiderosi di incontrare centinaia di affascinanti proposte turistiche internazionali e riconfermando di fatto la maturità e l'alto livello della manifestazione.

Un bagno di folla apprezzatissimo dagli operatori, che si sono dichiarati estremamente soddisfatti dell'esperienza e che già dopo due giorni avevano quasi del tutto terminato il materiale promozionale previsto. Un pubblico eterogeneo, molto interessato e sempre pronto a lasciarsi coinvolgere dalle iniziative dell'Organizzazione e degli espositori. Si è riconfermata la presenza di visitatori svizzeri italiani e del nord Italia, ma la vera novità del 2007 è stata la presenza di migliaia di visitatori provenenti dalla svizzera interna. Il Salone stesso è diventato infatti una destinazione turistica: decine di Bus Operator dei Cantoni di lingua tedesca hanno infatti organizzato vere e proprie gite a Lugano per visitare la manifestazione e le bellezze ticinesi. Tutti i giorni, più' di 30 pullman hanno raggiunto il Centro Esposizioni per visitare la manifestazione e apprezzare il fascino di Lugano. Lungo il percorso ricavato all'interno del Centro Esposizioni, il pubblico ha avuto modo di conoscere un'offerta turistica internazionale, professionale e ricercata. Alternando un assaggio di irresistibili specialità locali con le parole di operatori competenti, ricche di amore per il proprio territorio, è stato dunque possibile conoscere e apprezzare destinazioni da ogni parte del mondo.
Quasi 500 gli spazi espositivi e più di 1500 gli espositori presenti a Lugano: si riconferma la presenza al gran completo di tutte le regioni italiane, di molte destinazioni greche, spagnole e del bacino Mediterraneo. Il Portogallo quest'anno ha sorpreso tutti con la gioia e il calore delle coinvolgenti danze di Calheta e di numerose altre destinazioni presenti per la prima volta in Svizzera. Grande successo riscosso dall'Europa dell'Est, che si è confermata un'area ricca di storia, di fascino e di tradizioni tutte da scoprire, e dall'America Latina che ha affascinato il pubblico con testimonianze sorprendenti: dai ghiacciai della Patagonia alle danze calde e passionali della Salsa colombiana. Anche la Svizzera, destinazione padrona di casa, si è messa in mostra occupando un intero padiglione e dando vita all'area più vivace e coinvolgente dell'evento. Insomma proposte e offerte turistiche per tutti gusti e per tutte le necessità.

Come preannunciato, quest'anno il Salone ha anche aperto ufficialmente le porte al settore B2B. 200 operatori, tra Agenzie di Viaggio, Travel Manager Coordinator, Cral e Tour Operator, hanno preso parte all'evento con un programma di appuntamenti prefissati, dando vita a più' di 3000 incontri professionali con gli espositori accreditati all'iniziativa. Dopo il Workshop organizzato nel 2006 presso il Palazzo dei Congressi, l'Organizzazione ha riconfermato infatti il suo sforzo per trasformare la manifestazione in un punto di riferimento professionale e di alto livello anche per gli operatore del settore e non solo per gli utenti finali.

Il Salone si è riconfermato inoltre una vetrina d'eccellenza per destinazioni prestigiose e fuori dai percorsi di massa. Anche quest'anno 30 destinazioni internazionali, che hanno dimostrato di possedere particolari requisiti e una forte vocazione turistica, hanno ricevuto i Swiss Tourism Awards, i riconoscimenti turistici tesi a promuovere in maniera integrata destinazioni singolari. La consegna ufficiale dei premi è avvenuta la sera di venerdì 2 novembre, presso l'hotel Splendide Royal di Lugano, alla presenza di molte istituzioni locali e straniere, della stampa e della televisione locale. Tra le autorità, oltre ai sindaci delle città premiate e all'Onorevole Pamini della Città di Lugano, hanno preso parte alla manifestazione l'Ambasciatrice della Colombia, il Console della Bosnia, l'Ambasciatrice e il Console del Peru', il Console Generale di El Salvador. Il Salone delle Vacanze è infatti diventato anche un importante mezzo di relazioni internazionali, di incontri tra istituzioni, tese a far nascere nuove collaborazioni tra Lugano e il resto del mondo.

Indiscusso il gradimento riscosso anche dal programma di eventi che ha presentato gruppi folkloristici, danze, degustazioni e culture del Peru, del Portogallo con l'Isola di Madeira, della Sardegna, della Colombia, della Romania….

Molta soddisfazione anche per il settore dell'ospitalità locale: oltre 1500 operatori hanno pernottato in media 4-5 giorni nelle migliori strutture di Lugano e dintorni, prolungando di fatto in modo apprezzabile la stagione turistica. Come sottolineato durante la conferenza stampa di apertura dal Direttore di Lugano Turismo Marco Sorgesa, il Salone porta un grande contributo non solo alle strutture ricettive ma a tutto l'indotto turistico del Cantone.

Insomma, il Salone delle Vacanze sembra proprio aver trovato una ricetta vincente fatta di tanti ingredienti diversi e di qualità, pronti a soddisfare i gusti di tutti, anche quelli più esigenti. Prova è il fatto che l'Organizzazione è già al lavoro per preparare l'edizione 2008 che si svolgerà dal 30 ottobre al 2 Novembre, sempre nella bella cornice del Lago di Lugano e che sicuramente proporrà ancora tante emozionanti sorprese.

Comunicato Ufficio Stampa IViaggiatori:

workshop@iviaggiatori.org

Weblink: www.iviaggiatori.org