Stage di scienze enogastronomiche alla Provincia di Alessandria

La Provincia di Alessandria, in collaborazione con Slow Food, ha organizzato uno stage territoriale rivolto agli studenti del primo anno del corso di laurea in Scienze Gastronomiche dell'Università di Pollenzo (Cuneo), che si svolgerà da lunedì 9 a venerdì 13 luglio prossimi. La Provincia di Alessandria è stata individuata, infatti, come territorio di elevato interesse agroalimentare e gastronomico e per questo ritenuto teatro perfetto per l'apprendimento degli studenti che si avviano ad acquisire un'elevata professionalità nel campo delle Scienze Gastronomiche e che, una volta inseriti nel settore della comunicazione, diventeranno gli ambasciatori nel mondo della cultura gastronomica.
Lo stage mirerà allo studio integrato di un territorio, attraverso un viaggio tra luoghi, realtà produttive e modi di trasformare, che porterà gli studenti (provenienti da varie regioni italiane e del mondo) a scoprire gradualmente l'evoluzione storico culturale della tradizione gastronomica ed enologica della provincia di Alessandria."L'impostazione che abbiamo voluto dare a questa iniziativa è quella di caratterizzare le esperienze didattiche, i laboratori, le visite e il contatto diretto con produttori, cuochi, artigiani dell'alimentazione con un approccio culturale che rifletta le grandi tematiche in cui Slow Food è impegnata (qualità, sostenibilità, biodiversità, contesto sociale) e sulle quali c'è ormai uno storico rapporto di collaborazione con la Provincia di Alessandria", è il commento del presidente della Provincia, Paolo Filippi e dell'assessore all'Agricoltura, Davide Sandalo. Ad essere esplorati saranno alcuni degli ambiti e delle realtà più significative del nostro territorio, senza tuttavia tralasciare alcune nicchie produttive emergenti sulle quali si sta indirizzando un sempre maggiore interesse.
Un significativo riconoscimento verrà attribuito alle aziende del territorio che avranno reso possibile lo svolgimento del programma didattico con il conferimento della Targa "Sede didattica dell'Università di Scienze Gastronomiche".

Fonte: ma. nav. (agenfax.it)