''Squisito'': Muccioli e i ragazzi di San Patrignano ringraziano per il successo dell'evento

Sono stati tre giorni straordinari. Abbiamo accolto a San Patrignano, in quella che consideriamo la nostra casa, quasi 20mila persone. Abbiamo cercato di offrire una manifestazione da vivere con piacere ed interesse. Di presentarvi quanto di meglio c’è nel mondo del cibo nel nostro Paese e di mostrarvi che cos’è la nostra comunità.
Se ci siamo riusciti, lo dobbiamo anche all’aiuto di tante persone che ci hanno affiancato in questa avventura: gli artigiani del gusto con i loro straordinari prodotti, i più grandi cuochi della cucina italiana, i somellier, gli esperti e uomini di cultura, che hanno animato tre giorni di dibattito e riflessione sul cibo.
Abbiamo anche aperto un nuovo spazio della manifestazione, dedicato ai progetti sociali e di solidarietà nati nel mondo della produzione del consumo di alimenti. Dalle colture alternative alla coca in sudamerica, a quanti sostengono con i loro prodotti San Patrignano e la sua missione sociale. Una sezione di Squisito che vogliamo ampliare e migliorare, già del prossimo anno.
Infatti, il successo di Squisito non nasce dall’essere la manifestazione più ”bella”, ma dal valore sociale che esprime.
Chi visita San Patrignano durante i tre giorni di questa grande rassegna enogastronomica, si rende conto, percepisce con chiarezza quale sia il suo obiettivo. Comunicare, con la concretezza di quanto si fa e la ricerca costante di qualità e d’eccellenza di ogni attività, un semplice messaggio: dalla droga si esce.
Un messaggio compreso. Tanti hanno detto che la cosa più bella accaduta, è stata quella d’incontrarsi, conoscersi e vivere tre giorni insieme. Questo è il motivo per cui facciamo Squisito
Siamo già al lavoro per la prossima edizione.
Faremo tesoro delle esperienze maturate quest’anno, per offrivi uno Squisito 2007 ancora più gradevole e coinvolgente.

Grazie e arrivederci al prossimo anno.

Andrea Muccioli e i ragazzi di San Patrignano