Spoleto inaugura''La prima notte del vino''

E' la prima Notte Bianca del Vino, che prenderà il via alle 21.30 di sabato 3 giugno, a Spoleto, durante la manifestazione Vini nel Mondo 2006. Circa 150 gli artisti coinvolti. Una Notte bianca di mille colori, nella quale perdersi e ritrovarsi, all’insegna del gusto del vivere. Una iniziativa che accende la città di luci (con tutti i locali pubblici aperti fino al mattino), di musica (con tanti concerti rock, jazz, swing, classica e altri) e di spettacolo (con le magie scenografiche degli artisti di strada), con Fede e Tinto, conduttori di Decanter – Radio Due, che accompagneranno la nottata con musica e commenti e gag in diretta. Oltre 2.000 etichette diverse, prodotte dalle 200 migliori cantine italiane, saranno presenti a Spoleto dal 2 al 4 giugno per la seconda edizione di “Vini nel Mondo”. Il vino sarà per tre giorni al centro di arte, cultura e glamour: anche quest’anno infatti, le degustazioni avverranno nella cornice dei palazzi storici, aperti per l’occasione, e delle vie della città ducale, dove tutti gli amanti del “nettare di Bacco”, e non solo, potranno conoscere dal grappolo alla bottiglia i segreti di ogni cantina, curiosando lungo tutto il percorso espositivo. Oltre ai diversi momenti di degustazione dei vini pregiati, non mancheranno, durante i tre giorni della manifestazione, convegni e dibattiti con la partecipazione delle istituzioni e dei più qualificati esperti di settore. Venerdì 2 giugno alle 16,30 a Montefalco si terrà il convegno “La cultura del vino italiano: vitigni autoctoni e vini d’artigianato” la riscoperta della diversità e della tipicità, la difesa della storia e delle nostre tradizioni attraverso la viticoltura. Alle 18, si parlerà di vino e seduzione, all’interno del talk “Da Dioniso ad Afrodite, quando il rosso diventa passione”. Un salotto inserito nella cornice di Piazza Duomo, in cui nomi noti dello spettacolo, del giornalismo ed esperti dell’enologia, moderati da Massimo Giletti, si incontrano per confrontarsi sulle capacità seduttive del vino. A seguire Lina Wertmuller leggerà alcuni brani tratti dal libro di Enrico Job “il cavallo a dondolo”. Il 3 giugno alle 10.30, nella sala convegni del Chiostro San Nicolò, verranno affrontati temi quali quello dei mercati esteri del vino di qualità nonché le aspettative dei consumatori e degli operatori del settore nel convegno nazionale “Il nostro vino nel mondo”, coordinato da Lamberto Sposini. Grande attesa inoltre, sempre nel pomeriggio di sabato 3 giugno, alle ore 18.30, per l’Asta di beneficenza, durante la quale 40 etichette cult saranno battute dai campioni Paolo Rossi e Antonio Cabrini. L’invito a vivere il vino al centro dell’arte e della cultura è rivolto non solo agli esperti ma anche a tutti coloro che vorranno passare tre giorni all’insegna del gusto e dell’arte enogastronomia in uno dei luoghi più belli d’Italia. L’iniziativa, promossa dall’associazione Arte, Gusto e Cultura, organizzata da Meet Eventi e GBang, è patrocinata dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.