Single europei: Prima Ricerca

“I single Olandesi sono i più felici, in Europa, mentre gli Inglesi sono i più frustrati e anche i più soli. Ma, insieme con i Tedeschi, i single Inglesi sono anche i più determinati a trovare velocemente una soluzione”.
“La maggior parte dei single europei rimane single anche per più di tre anni.
Quelli Spagnoli, invece, sono rapidi e decisi, lamentandosi di essere single anche solo dopo poche settimane”.
“Gli italiani mettono molto enfasi sull’appartenenza religiosa, quando cercano un possibile partner. Fanno anche molta attenzione alle “radici” che preferiscono comuni. Al contrario di quanto succede negli altri Paesi, gli Italiani – invecchiando – allentano i loro rigorosi parametri di riferimento”.
“Insieme agli Spagnoli, i single Italiani sono quelli che sperano ardentemente che la loro future relazioni li porti velocemente al matrimonio”.
“I corteggiatori più attivi sono gli Austriaci. Seguiti dagli Spagnoli e dai Tedeschi.
Gli Italiani si trovano al quarto posto mentre i Francesi occupano l’ultimo”.
“Quando si chiede se i single hanno una vita sessuale felice, Italiani e Spagnoli non esitano a rispondere “sì”. Tuttavia, la maggior parte dei single Europei, invece, meno entusiasticamente risponde… “non”, “no”, “ne”, “nein”.
“Programmi un appuntamento?
Ti piacerebbe andare al museo?
Non chiederlo ad un single Olandese o Francese. Italiani e Spagnoli sono i più interessati alla cultura. Osa e chiedi!”
“A proposito del cucinare per piacere, le donne tedesche e francesi sono al primo posto in cucina.
Tra gli uomini, gli Spagnoli ma anche i Tedeschi dichiarano di essere cuochi appassionati”.
“I “Flat share champions” vengono da Austria ed Inghilterra mentre i “ homeboys” vivono in Italia e Olanda.” Queste ed altre informazioni su abitudini, tendenze, aspirazioni emergono dalla Prima Ricerca europea sui single voluta da Parship estesa a 8 Paesi europei (Austria, Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Olanda, Spagna, Svizzera).
Il campione interessato riguarda oltre 5.400 persone con un’età compresa tra il 25 e i 50 anni.
“Il nostro sforzo principale – afferma Constantin Wiethaus, country manager di parship.it è stato quello di uniformare i dati, in modo da offrire un panorama veramente affidabile e innovativo delle tendenze, delle somiglianze e delle diversità dei single europei.
“È una ricerca che ci permette di essere sempre più affidabili nell’offrire un servizio la cui domanda è in continua crescita come dimostra il dato raccolto secondo cui il 40% degli interpellati utilizza internet per trovare il partner.
“L’esperienza maturata in oltre 5 anni di presenza sul mercato europeo con oltre 1.500.000 iscritti, fanno di Parship l’interlocutore naturale e il committente più consapevole di una simile ricerca che fa la fotografia attuale delle tendenze, delle somiglianze e delle differenze che caratterizzano gli stili di vita dei single su scala europea”.
“A fronte dell’atteggiamento prevalente tra i single di “lasciare che le cose seguano il loro corso” per quanto riguarda la ricerca di un partner, – afferma Mario Abis, presidente di Makno & Consulting – esiste una consistente fascia di single “adulti” che – delusa da precedenti esperienze sentimentali – utilizza attivamente internet per una ricerca “mediata” che consenta una conoscenza graduale – e “protetta” sul piano emotivo – del potenziale partner”. Cosa vogliono i single?
I single europei cercano una relazione di lungo termine piuttosto che una conoscenza superficiale, che non richieda grande impegno.
I single non sono, come normalmente si tende a pensare (per esempio in Italia), cacciatori o avventurieri in cerca di un flirt estemporaneo.
Sono, al contrario, molto selettivi.
La maggior parte può rimanere single anche per più di tre anni.
Si scopre cosi che internet rappresenta la nuova prospettiva per chi cerca concretamente, senza falsi pudori, ma con sincerità, il partner della sua vita.
La ricerca del partner on line: oltre il 40% dei single europei utilizza internet per stabilire un’autentica relazione di lungo periodo.
Questo percorso di avvicinamento al partner sta per essere definitivamente accettato e diventerà una prassi comune nei prossimi anni.
Tra i pionieri troviamo i Paesi di lingua tedesca, la Francia e la Gran Bretagna.
“Conoscere il partner ideale per una relazione importante tramite internet – afferma Arndt Roller, amministratore delegato di Parship – è un fenomeno in continua crescita e di alta diffusione in molti paesi europei.
Nel 2005 i single europei hanno speso in internet circa 160 milioni di euro per individuare il partner ideale. Secondo le nostre previsioni il valore di questo mercato entro il 2010 quadruplicherà.” La ricerca evidenzia non solo le differenze nazionali ma sottolinea anche gli atteggiamenti comuni che si riscontrano tra i single Europei. Ad esempio, mentre gli uomini spagnoli sono al primo posto nell’esprimere ottimismo (il 47.5% non ha dubbi sulla possibilità di trovare facilmente un partner), le donne inglesi e italiane sono persuase che trovare il loro Mr. Right non sarà né rapido né facile. Tutti, invece, indistintamente, concordano sulle caratteristiche che dovrà avere la loro futura relazione, mettendo al primo posto l’onestà seguita dalla lealtà e dal senso dello humour. Solo dopo, vengono la capacità di comprensione e il dinamismo. Focus Presente – In ogni Paese, circa il 30% dei single guarda positivamente alla propria situazione: tranne che in Italia e in Spagna. In questi due Paesi, essere single non è così accettato.
Tendenzialmente, le donne europee gestiscono la loro “singletudine” meglio degli uomini.
I single Tedeschi sono i più felici, in Europa, mentre gli Inglesi sono i più frustrati e anche i più soli. Ma, insieme con i Tedeschi, i single Inglesi sono anche i più determinati a trovare velocemente una soluzione.
In Gran Bretagna e in Austria si trova il più grande numero di single divorziati.
Molte più donne che non uomini vivono con i loro bambini, specialmente, in Francia, Gran Bretagna, Olanda e Germania. In Svizzera e in Austria, il tasso è 4/5 volte più alto. La maggior parte dei single europei rimane single anche per più di tre anni. Quelli Spagnoli, invece, sono rapidi e decisi, lamentandosi di essere single anche solo dopo poche settimane.
Gli italiani mettono molto enfasi sull’appartenenza religiosa, quando cercano un possibile partner. Fanno anche molta attenzione alle “radici” che preferiscono comuni. Al contrario di quanto succede negli altri Paesi, gli Italiani – invecchiando – allentano i loro rigorosi parametri di riferimento.
I più conservatori si trovano in Olanda e Francia. Futuro – Gli ottimisti d’Europa sono gli Spagnoli: ben il 62,4% dichiara di non avere dubbi sulla possibilità di trovare un partner. I più pessimisti sono invece gli Inglesi (66.7%).
In generale, con il crescere dell’età diminuisce l’entusiasmo sulla possibilità di incontrare il proprio “Mr. O Mrs. Right”! le donne tendono ad avere aspettative più alte sul loro futuro partner: questo spiega anche perchè le giovani donne, belle e single sostengono di non avere fortuna nella ricerca del loro partner. Le donne, più degli uomini, cercano soprattutto: onestà, humour, affidabilità, educazione/intelligenza, comprensione, spontaneità, sicurezza di sé, carattere/carisma, empatia, amore per i bambini, religiosità/spiritualità, vitalità. Preferiscono fare le cose insieme, lo stesso livello culturale, la stessa religione o visione. L’aspetto fisico è uno degli elementi più importanti per l’uomo, meno per la donna. I single europei più giovani sono più interessati ad una relazione di lunga durata.
Insieme agli Spagnoli, i single Italiani sono quelli che sperano ardentemente che la loro future relazioni li porti velocemente al matrimonio.
I single latini amano… con un occhio alla culla: in Francia, Italia e Spagna c’è infatti il desiderio di avere, nella futura relazione, anche un bambino.
Passato
I single europei hanno stima per i loro partner precedenti; una percentuale che varia dal 55 al 65% mantiene un ricordo veramente positivo dell’ultima relazione. I Tedeschi sono quelli che hanno avuto le peggiori esperienze: soltanto il 33.7% conserva un buon ricordo dell’ultima unione. Corteggiamento
Quando si tratta di fare il primo passo nel corteggiamento sono gli uomini soprattutto a prendere l’iniziativa. Ma le donne europee devono fare attenzione: la maggioranza degli uomini, infatti, amerebbe che fosse lei a fare la prima mossa. I corteggiatori più attivi sono gli Austriaci. Seguiti dagli Spagnoli e dai Tedeschi. Gli Italiani si trovano al quarto posto mentre i Francesi occupano l’ultimo. C’è una cosa che tutti i single hanno in comune – a prescindere dalla nazionalità o dal sesso -: la speranza che sia l’altro a fare il primo passo nel corteggiamento. La città europea più romantica? Parigi. Solamente Francesi e Austriaci considerano Venezia come un posto veramente romantico. Sesso – Sesso, sesso, sesso. Pensi spesso al sesso? Potresti essere Spagnolo. I più freddini, in questo campo, sono i Tedeschi e gli Olandesi. Quando si chiede se i single hanno una vita sessuale felice, Italiani e Spagnoli non esitano a rispondere “sì”. Tuttavia, la maggior parte dei single Europei, invece, meno entusiasticamente risponde… “non”, “no”, “ne”, “nein”. Chi ha le più alte aspettative sul futuro partner in tema di sessualità? Non c’è dubbio: Italiani e Spagnoli. Per l’85% il sesso è importante.
Soldi
Sono più gli uomini delle donne che sarebbero pronti a fare un passo indietro nella loro carriera per favorire una relazione. In cerca di un single milionario, ricchissimo? La Svizzera vanta il più alto reddito personale. Un particolare interessante per le donne: questi dati si riferiscono soprattutto agli uomini Svizzeri.
Tempo libero
Programmi un appuntamento? Ti piace il cinema? Uomo o donna che tu sia, chiedi ad uno Spagnolo. Le possibilità sono ottime: ti dirà di sì. Programmi un appuntamento? Ti piacerebbe andare al museo? Non chiederlo ad un single Tedesco o Francese. Italiani e Spagnoli sono i più interessati alla cultura. Osa e chiedi! Programmi un appuntamento?
Ti piacciono gli sport? Allora… lascia perdere gli Inglesi: lui o lei ti dirà di no, perchè detestano le attività sportive. Mentre gli uomini spagnoli e le donne svizzere sono appassionati sportivi. Sei single ma di quelli che non mette un piede fuori dalla porta per incontrare qualcuno? Nessun problema: armati di popcorn e invita qualche Francese: lui o lei sara felice di raggiungerti per passare una serata davanti al televisore. Vuoi conoscere un single Spagnolo o Italiano? Basta andare ad festa, a un party: ti aspettano.
Lo stile? Per i Francesi e per gli Italiani non è importante tanto quanto il pensiero. E infatti, insieme ai Tedeschi, non gli danno molta importanza. I single Francesi amano fare shopping? Assolutamente no! Piuttosto sono gli italiani gli amanti dello shopping nel tempo libero (con una percentuale del 50%). I Francesi possono dettare legge nel “saper vivere”? Davvero? Secondo la prima Ricerca Europa Parship sui single, sono quelli che più di ogni altra nazione passano il tempo “guardando la tv” o “restando tra le quattro mura”.
Può fumare o meno, il potenziale partner?
In Austria, I single sono disponibili ai baci alla nicotina ma in Olanda… preferiscono respirare aria pura. Età – A proposito dell’età, i Francesi sono i più flessibili: l’età non è un vero problema (per il 60%) nella ricerca del partner. Spagnoli e Italiani, invece, considerano questo elemento molto importante.
La maggior parte preferisce un partner che abbia più o meno la loro stessa età. C’è un’altra inequivocabile differenza, in Europa: gli uomini accettano partner più giovani, le donne meno. E se le donne tollerano un partner più anziano, gli uomini spesso in questo caso hanno qualche difficoltà in più. Normalmente, l’età diventa sempre meno importante man mano che si diventa più grandi.
Cibo
I single Tedeschi sono quelli che curano meno la loro alimentazione mentre gli Spagnoli sono i più attenti. A proposito del cucinare per piacere, le donne tedesche e francesi sono al primo posto in cucina. Tra gli uomini, gli Spagnoli ma anche i Tedeschi dichiarano di essere cuochi appassionati. Non sei malaccio come cuoco? Non hai ancora avvelenato nessuno? Se sei un uomo, puoi avere fortuna invitando a cena le donne tedesche, francesi, italiane, austriache, svizzere e spagnole.
Se sei una donna, meglio invitare, per una piacevole cena, un uomo spagnolo, tedesco, svizzero o austriaco. La famiglia –
Nei paesi del Mediterraneo, i single hanno relazioni familiari più strette che altrove? Sì e no. In Italia e Spagna la maggior parte dei single vive con la loro famiglia e desidera avere un partner che ami i bambini. Tuttavia, solo per una minoranza un membro della famiglia può prendere il posto di un partner. Piuttosto questo ruolo è rivestito, in genere, da un amico dello stesso o dell’altro sesso. I single Spagnoli sono quelli che ricevono più pressioni dai familiari che chiedono spiegazioni sul perchè non hanno un partner. Però, in effetti, loro non ne soffrono particolarmente.
Al contrario dei Tedeschi. I “flat share champions” vengono da Austria ed Inghilterra mentre “while homeboys” vivono in Italia e Olanda.