“Silenziosi racconti”: Seminario ad ottobre

Un Seminario promosso e organizzato da Rocca delle Macie

Forme d’arte & vino nella narrazione di un territorio: 3/4 ottobre 213

Arrivato alla sua terza edizione, il Premio d’arte “Zingarelli Rocca delle Macie” si arricchisce di nuovi contenuti e si fa promotore del territorio.
Alla selezione per il Premio partecipano giovani artisti provenienti dall’Italia e dall’estero.
Per sviluppare un tema così impegnativo come la rappresentazione del territorio del Chianti Classico, l’Azienda Rocca delle Macie ha organizzato un Seminario di due giorni.
La funzione del Seminario è quella di dare ai giovani artisti informazioni e suggestioni affinché dalla consapevolezza e dalla conoscenza possa nascere quell’ispirazione che permetterà a ciascun artista di realizzare la sua opera.

Il programma del Seminario prevede per giovedì 3 ottobre alle ore 10,00 il Convegno aperto a tutti “Silenziosi Racconti: forme d’arte e vino nella narrazione di un territorio”, che si terrà presso l’Auditorium G. Burrini, località Fontebecci, Siena, al quale parteciperanno in qualità di relatori:

Daria Filardo, esperta d’arte, per parlare dell’arte come forma di comunicazione del territorio.

Daniele Cernilli, per rappresentare il vino come comunicatore che viaggia nel mondo.

Donatella Cinelli Colombini, per far riflettere sulle funzioni del turismo nel territorio del Chianti Classico.

Sergio Zingarelli, patron di Rocca delle Macie, che parlerà di come sostenere giovani artisti mediante l’istituzione di un premio d’Arte, possa valorizzare anche la sua terra.

Simona Gavioli, curatrice del Premio, che farà una riflessione sulla prossima edizione e presenterà i nuovi partecipanti.

Moderatore al Convegno sarà Massimo Cerofolini giornalista radiofonico, sceneggiatore e scrittore.

Il programma per gli artisti prosegue nel pomeriggio, con arrivo a Rocca delle Macie dove parteciperanno al corso “I Segreti del Vino: dalla vigna al bicchiere” curato dalla sommelier di Rocca delle Macie Georgeta Perhald, una full immersion nel mondo della produzione e della degustazione del vino.

Il giorno successivo, venerdì 4 ottobre, il seminario proseguirà con il “Viaggio spazio-temporale sul territorio del Chianti Classico”, guidata da Gioia Milani, produttrice di vino e grande esperta del territorio oltre che di arte e turismo.
Il tour prevede una visita al centro storico di Castellina in Chianti (le Volte) e al suo Museo, al centro di Radda in Chianti, e al borgo di Volpaia con chiusura del tour al Castello di Brolio.

Rosanna Ferraro
r.ferraro@vinotype.it
www.vinotype.it