Settembre: ''Benvenuta vendemmia''!

Benvenuta Vendemmia! Dopo Cantine Aperte a maggio (che ha visto un’affluenza record con 1.200.000 di presenze in oltre 1000 aziende) e Calici di Stelle ad agosto, ecco l’appuntamento di fine estate del Movimento Turismo del Vino, domenica 18 settembre 2005, in un momento chiave della campagna vinicola. Una giornata nelle aziende, o meglio, sulla terra, fra i vigneti, per assaporare l’atmosfera tutta particolare che si respira in questa fase così delicata per la produzione vinicola, la raccolta dell’uva e le prime operazioni di cantina che immediatamente seguono: profumi, sapori, sensazioni, suggestioni ancestrali, ma anche ‘fibrillazione’ per gli imprenditori.

Così come Cantine Aperte , la manifestazione più famosa del Movimento Turismo del Vino, anche Benvenuta Vendemmia è l’occasione non solo di toccare da vicino il primo anello della filiera vitivinicola, ma anche di passare una giornata in campagna, all’aria aperta, in una sorta di grande rito collettivo: in programma nelle aziende passeggiate tra i vigneti, degustazioni dei prodotti tipici abbinati ai vini di produzione, spettacoli folcloristici, mostre di attrezzi enologici e tanti altri eventi che faranno poi da cornice al tema fondamentale della manifestazione, ovvero approfondire il rapporto con il territorio e il vino che ne è la più eloquente espressione. Il programma di Benvenuta Vendemmia, che si svolge in contemporanea in tutta Italia (salvo alcune regioni in cui le date possono variare a seconda delle caratteristiche climatiche del territorio), è in continuo aggiornamento (vedi www.movimentoturismovino.it).

In Lombardia Benvenuta Vendemmia, domenica 18 settembre, si è estesa anche oltre confine in Ticino. Sono una ventina le Cantine che apriranno le loro porte nelle zone di produzione di Montevecchia, Valcalepio, Franciacorta, Lugana, Colli Morenici Mantovani, San Colombano e Oltrepo Pavese. Oltre confine la Cantine del Mendrisiotto proseguiranno Benvenuta Vendemmia sino al week end successivo.
Benvenuta Vendemmia è anche un’occasione per il benessere del corpo: il Relais Corte Uccellanda, a Castellano Lagusello, nei Colli Morenici Mantovani, offre il relax della vinoterapia.
Anche i piccoli enonauti saranno coinvolti nella giornata con una gara di disegni dedicati alla vendemmia. E visto il successo delle iniziative “A cena o a pranzo con il Vignaiolo” e le “Cantine del Buon Dormire”, proposte per la prima volta in occasione di Cantine Aperte 2005, durante Benvenuta Vendemmia molti vignaioli riapriranno le loro sale da pranzo per ospitare nuovamente gli enoturisti e ricreare un nuovo momento di convivialità con i produttori.

Tutte le informazioni sono reperibili nel sito www.viaggidivini.it, oppure nella pubblicazione “Benvenuta Vendemmia”, distribuita in diversi uffici turistici della Lombardia e a Milano. oppure al tel. 0383.212904, mail info@mtvlombardia.com

Anche in Lazio la giornata di Benvenuta Vendemmia (qui già alla 5° edizione) è prevista per domenica 18 settembre. Gli enoturisti potranno gustare il mosto spillato direttamente dalle botti, i vini di qualità e i prodotti territoriali tipici in suggestive cantine: da quella ricavata in un’antica cisterna romana a quelle presso aree archeologiche che si potranno ammirare nella prima luce autunnale.

In particolare, nel Lazio, la manifestazione si prefigge un importante obiettivo culturale: far conoscere come nasce una bottiglia di vino, far gustare un bicchiere spillato direttamente dalla botte…. Un gesto antico ma che conserva la sua attualità tecnica accanto alla sua innegabile poesia. Non a caso nelle aziende del Lazio Benvenuta Vendemmia proporrà anche degustazioni di mosto, importanti per ‘carpire’ un’anticipazione di quella che sarà la qualità della futura bottiglia.

Nelle cantine sono in programma degustazioni anche di altri prodotti di stagione. E sono attese altre sorprese in tutte le aziende secondo un calendario da definirsi.