Sequestro di ''Pomodori San Marzano'' taroccati

Roma, 11 feb – ''Con l'operazione che presentiamo oggi sono state sequestrate ben 142 tonnellate di pomodori spacciati per San Marzano che erano invece di diversa origine.
In questo momento si sta procedendo, da parte di funzionari dell'ICQ di Napoli e della Dogana di Salerno al sequestro, presso il porto di Salerno di 5 containers contenenti 13000 barattoli da 1 Kg. di falso pomodoro San Marzano, senza l'indicazione in etichetta della sigla dell'azienda produttrice del lotto''. Cosi' il Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Luca Zaia ha aperto la conferenza stampa sull'operazione 'San Marzano' che con perfetta sinergia tra finanzieri, funzionari dell'Agenzia delle Dogane e Ispettori del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali aveva gia' consentito di individuare due containers il cui carico, per un peso complessivo di 36 mila kg, era costituito da barattoli di pelati di pomodoro, falsamente dichiarati ''Vero San Marzano'', in quanto dagli accertamenti eseguiti il pomodoro e' risultato di origine pugliese.

''Con questa operazione a tutela del Dop San Marzano – ha aggiunto il Ministro – prosegue il nostro impegno per la tolleranza zero che abbiamo inaugurato in questi mesi a difesa del Made in Italy sulle nostre Tavole. Il Pomodoro e' uno dei biglietti da visita alimentari del Nostro Paese.

Ferrari fashion & food sono il trinomio dell'eccellenza del nostro paese all'estero. Il pomodoro e' parte essenziale dell'Italian food. Un settore che complessivamente vale 24 Mld di Euro''.