Sequestro di funghi a Reggio Calabria

Durante un'attività di controllo del territorio, Agenti del Corpo Forestale dello Stato afferenti al Comando Provinciale di Reggio Calabria supportati dal personale del Comando Stazione Forestale di Reggio Calabria hanno effettuato un sequestro amministrativo nel Comune di Reggio Calabria, di circa 43 Kg di funghi di varia specie, venduti presso un quartiere della città abitualmente adibito a mercato all’aperto, senza la necessaria autorizzazione comunale e senza la certificazione di avvenuto controllo da parte dell’Ispettorato Micologico dell’A.S.L.
Ai trasgressori, sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di circa 1.000 euro. Successivamente il personale del Corpo forestale dello Stato, in collaborazione con gli Ispettori Micologi dell'A.S.L. di Reggio Calabria dopo un controllo sullo stato di commestibilità degli stessi, hanno provveduto alla distruzione del materiale sequestrato.
Tale attività rientra nei controlli che il Corpo forestale dello Stato esegue nel settore agroalimentare e forestale al fine di garantire la salute del consumatore. Particolare importanza è l'attività svolta nel settore della raccolta e vendita di funghi epigei freschi o essiccati, dove frequenti sono le contraffazioni e le vendite al dettaglio con modalità non conformi alla normativa vigente. Considerato che la stagione della raccolta e commercializzazione dei funghi si trova nella fase di maggiore intensità, nei prossimi giorni verranno effettuati ulteriori e capillari controlli su tutto il territorio provinciale al fine di prevenire e reprimere le irregolarità riscontrate in materia.
Il numero verde di emergenza ambientale “1515”, garantisce quotidianamente un servizio di pronto intervento ai cittadini che segnalano al Corpo Forestale dello Stato, situazioni di pericolo per l’ambiente e per la salute della collettività.