Scoperta la causa che provoca l'Alzheimer

La beta-proteina mutata provoca la malattia dell'alzheimer, ma l'interazione tra la proteina alterata con quella normale ne blocca lo sviluppo.
E' quanto emerge da uno studio, anche se per ora la prova esiste per ora solo in vitro.
Lo riferisce Fabrizio Tagliavini, direttore del Dipartimento di Malattie Neurodegenerative dell'Istituto Besta, raccontando l'esperienza e la ricerca di Giuseppe Di Fede che ha identificato una nuova mutazione nel gene precursore della beta-proteina.

Ansanews