Roquefort

Il Roquefort, originario del sud della Francia, con le sue caratteristiche venature di muffa blu, viene definito dai francesi il “re dei formaggi”. Un formaggio simile al Roquefort esisteva già all’epoca dei Romani e fu citato da Plinio nell’anno 79 in uno dei suoi libri. Nel 1411, Carlo VI consentì agli abitanti di Roquefort di detenere l’esclusiva per la stagionatura di questo formaggio nelle loro grotte. Ancora oggi, il Roquefort può essere stagionato solo nelle grotte naturali di pietra del Mont Combalou, nella comunità Roquefort-sur-Sulzon. Nel 1925 questo formaggio erborinato di latte ovino fu uno dei primi formaggi francesi a ricevere la certificazione AOC. Per gustare appieno il suo gusto pungente, il Roquefort deve essere accompagnato da un pane bianco. Chi preferisce sapori più forti lo provi con pane integrale di segale. Un bicchiere di vino dolce, ad esempio un Sauternes, oppure un vino liquoroso come il Muscatelle, è un buon abbinamento
Roquefort