''Ristorexpo'' di Como 10° Edizione

Compie dieci anni Ristorexpo, la manifestazione divenuta il punto di riferimento lariano per la ristorazione professionale e l’enogastronomia, in programma dal 17 al 21 febbraio 2007, e festeggia con un calendario particolarmente ricco di eventi ed iniziative.
Promossa da Lariofiere di Erba con il patrocinio di Confcommercio Como e Lecco e in collaborazione con Slow Food Convivium Erba-Lecco-Como, Ristorexpo 2007 rinnova l’appuntamento con i protagonisti della filiera della ristorazione, attraverso una formula collaudata che si fonda sullo stretto binomio tra un’area espositiva in cui trovano spazio le ultime novità del settore e un fitto programma di appuntamenti dedicati alla formazione e all’approfondimento.
“Con “Ristorexpo” – spiega Giovanni Ciceri, consigliere delegato di Lariofiere all’organizzazione dell’evento – siamo stati in Italia pionieri nella proposta di una manifestazione capace di dialogare direttamente con gli attori della ristorazione. In questi anni la manifestazione è cresciuta ed ha acquisito sempre maggiore importanza non solo a livello locale ma anche sul piano regionale e nazionale grazie soprattutto alla capacità di anticipare, sia nel pensiero che nella realtà, le novità del settore enogastronomico.”.
Vero e proprio evento clou della manifestazione sarà la “Cena dell’anno”, una speciale cena – laboratorio organizzata per celebrare il decennale di Ristorexpo, che vedrà la partecipazione di tre “filosofi del cibo” e di altrettanti cuochi da loro selezionati, in un confronto tra differenti visioni della ristorazione. Animeranno il dibattito l’autore de “Il Gastronauta” Davide Paolini; Paolo Marchi, ideatore e curatore della manifestazione “Identità Golose” e tra i fondatori della sezione italiana dei Jeunes Restaurateurs d’Europe; Giacomo Mojoli, membro del Comitato di presidenza internazionale di Slow Food e Presidente onorario di Slow Food Giappone.
Particolarmente apprezzati nelle scorse edizioni, costituiscono un piatto forte anche di Ristorexpo 2007 gli stage di cucina riservati agli operatori, che potranno partecipare alle lezioni di alcuni tra i più affermati chef italiani, apprenderne i segreti e sperimentarne i suggerimenti.
Il programma dell’iniziativa, promossa da Confcommercio Como con il supporto tecnico di Angelo Po, prevede tre giornate, da lunedì 19 a mercoledì 21, ognuna con un nome autorevole della cucina nazionale; nelle ultime edizioni si sono avvicendati ai fornelli, tra gli altri, cuochi di grande prestigio come Mauro Uliassi (Uliassi – Senigallia), Claudio Sadler (Sadler – Milano), Herbert Hintner (Zur Rose – San Michele Appiano), Pietro Leeman (Joia – Milano) e l’attuale presidente dell’associazioni Jeunes Restaurateur’s d’Europe Marco Bistarelli (Il Postale – Città di Castello)
Operatori del settore e appassionati di cucina potranno prendere parte alle numerose degustazioni e dimostrazioni: dall’esplorazione delle frontiere della cucina mediterranea con il “cous cous all’italiana” con Marilù Terrasi, anima del “Cou Cous fest” di San Vito Lo Capo, alla degustazione dei vini lombardi vincitori dei “Tre Bicchieri 2007”, il riconoscimento attribuito da Slow Food alle migliori bottiglie italiane, pubblicate ogni anno in una speciale guida che sarà presentata nel corso della manifestazione. Ritorna anche l’appuntamento con “Giallo in tavola”, che indaga le connessioni tra letteratura e cultura enogastronomica, dando voce ad alcuni famosi autori noir.
Un altro appuntamento di rilievo a Ristorexpo è con i tre concorsi organizzati dalla Federazione Italiana Cuochi (FIC): il “Cuoco dell’anno 2007 in Lombardia”, il concorso di cucina fredda per cuochi professionisti della provincia di Como “Arturo della Torre” e “El Boton d’or”, concorso di cucina fredda rivolto agli studenti degli istituti alberghieri della provincia di Milano, tutti sponsorizzati da Zanussi cucine.
Un intero padiglione sarà trasformato per tutta la manifestazione in un ristorante di qualità: ad animarlo saranno, nel corso della settimana, tre locali del circuito “Osterie d’Italia”, con menu tipici emiliani, toscani e altoatesini, mentre nel weekend protagoniste saranno alcune osterie del territorio lariano e valtellinese con Slow Cooking che propongono piatti della tradizione locale.
Sarà sempre Slow Food Convivium Erba-Lecco-Como a presentare la propria filosofia del cibo buono, pulito e giusto, attraverso due iniziative: un mercatino in cui, per tutta la giornata di domenica 18 febbraio, sarà possibile conoscere, assaggiare ed acquistare i prodotti del territorio (formaggi, vino, olio, pesce di lago) e uno speciale forum, in programma lunedì 19, che presenta il nuovo progetto “La rete dei prodotti”, sostenuto da Slow Food Convivium con lo scopo di mettere in contatto i microproduttori di qualità e i ristoratori del territorio.
Ristorexpo, che lo scorso anno ha visto la partecipazione di oltre 130 espositori e 18.000 operatori del settore, sarà aperta gratuitamente a tutti gli operatori, che potranno registrarsi sul sito www.ristorexpo.com; il costo del biglietto per i non operatori è di 7 Euro.
Orari di apertura: dal 17 al 21 febbraio, dalle 10.00 alle 20.30; l’area ristorante resterà aperta fino alle 23.00.

Comunicato stampa
Correlazioni SaS
Giorgio Cortella