Rilevata presenza di antibiotici nel miele cinese

Riaprono le frontiere europee al miele proveniente dalla Cina ed e' subito allarme per qualita', competitivita' e salute.
Sul fronte della competitivita' il conto e' subito fatto: il miele cinese costa molto meno di quelli europei. Ma non e' l'unico problema: nei mieli provenienti dai Paesi orientali sono state rinvenute tracce di antibiotici (specie cloramfenicolo), vietati in Europa, ma usati in Oriente per la prevenzione e la lotta alle malattie che colpiscono le api.

Ansanews