Rieser Weizenbier

La Rieser Weizenbier IGP è una birra prodotta con acqua, malto, luppolo e lievito.
Il processo di lavorazione inizia aggiungendo al malto, proveniente dalla zona di produzione, l'acqua e riscaldando quindi la miscela mentre si aggiunge una piccola percentuale di luppolo, continuando accuratamente la miscelazione. Dopo raffreddamento si aggiungono i lieviti che iniziano il processo fermentativo. I lieviti utilizzati hanno un alta vitalità in modo da ottenere una fermentazione molto spinta che consente di realizzare una birra ad alta fermentazione.
La Rieser Weizenbier IGP è una birra ad alta fermentazione, che presenta un colore ambrato ed un sapore leggermente amarognolo.
La zona di produzione della Rieser Weizenbier IGP è il Nördlinger Ries, nello stato federale di Bayern (Baviera).
L'ottima fama di cui gode la Rieser Weizenbier IGP è strettamente legata alla sua lunga tradizione e storia. I consumatori ne riconoscono soprattutto le qualità uniche, derivanti soprattutto dalla materie prime con cui è prodotta.
Affinché mantenga inalterate le sue caratteristiche, la birra va conservata in un luogo fresco ma non freddo, al riparo da fonti luminose dirette che ne alterano aroma e sapore, ed a temperatura costante. È consigliabile raffreddarla in frigorifero e comunque tenerla a temperature più basse solo prima di servirla. Poiché il contatto con l'aria ne provoca l'ossidazione, una volta aperta la confezione è opportuno consumare la birra in breve tempo. La Rieser Weizenbier IGP si apprezza al meglio fresca. È ottima abbinata con piatti a base di pesce, anche fritture e preparazioni a base di pesce azzurro, insalate e salumi leggeri, carni bianche e di maiale.
Il prodotto è immesso in commercio nella tipologia di Rieser Weizenbier. È commercializzato in bottiglie di vetro.
Il gusto particolare della Rieser Weizenbier IGP si deve soprattutto alle materie prime e all'acqua utilizzati per la produzione, che derivano tutti dalla zona stessa di produzione.
Rieser Weizenbier