Regole basilari per la sicurezza alimentare

ROMA – Per il batterio di ceppo 0157 che ha provocato una grave intossicazione di alcuni bambini a Lille, in Francia, pur non essendo dello stesso ceppo del batterio killer che ha colpito in Germania (ceppo 0104), valgono misure igieniche universali e i consigli sanitari per la prevenzione delle malattie diarroiche, recentemente pubblicati in una dichiarazione comune del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) e dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa).

Ecco le regole di prevenzione:

COME CI SI AMMALA – L'infezione si trasmette prevalentemente attraverso il consumo o la manipolazione di cibi contaminati, compresa la carne bovina non interamente cotta, e attraverso il contatto con animali infetti. I consumatori possono ridurre il rischio di contagio seguendo buone prassi di manipolazione dei cibi e di attenta pulizia delle mani.

SCRUPOLOSA PULIZIA DELLE MANI – Lavare le mani accuratamente con il sapone, risciacquarle attentamente e asciugarle usando carta da cucina o asciugamani di tessuto (da lavare con regolarità a 60°C). In particolare: – prima di preparare, servire o mangiare i cibi; – dopo essere stati in bagno o aver cambiato i pannolini; – dopo aver manipolato ortaggi crudi, ortaggi a radice o carne; – dopo essere stati a contatto con animali da fattoria o dopo aver visitato una fattoria; – dopo qualsiasi contatto con le feci di animali domestici.

MANIPOLAZIONE DEGLI ALIMENTI – Tutte le persone affette da diarrea o vomito devono evitare di manipolare gli alimenti. La carne, anche quella tritata, deve essere completamente cotta. Tutta la frutta con la buccia deve essere sbucciata e sciacquata sotto l'acqua potabile corrente. Una completa cottura degli ortaggi e della carne distrugge i batteri e i virus all'origine della malattia.
Evitare la contaminazione incrociata, ovvero la diffusione dei batteri da un alimento crudo ad un alimento pronto per il consumo o cotto, ad esempio usando taglieri separati.

COSA FARE IN PRESENZA DI SINTOMI DIARROICI – Se avete sintomi diarroici e lavorate in cucine che preparano cibi destinati alla collettività, contattate i servizi di medicina del lavoro ed astenetevi dal manipolare i cibi.