Queijo de Évora

Descrizione: Il formaggio Évora DOP è prodotto con latte crudo di pecora, di razza Merina Branca regionale. È un formaggio stagionato, a pasta dura o semidura e di colore giallastro.

Metodo di produzione: Per ottenere il formaggio Évora DOP, il latte viene inizialmente filtrato con teli precedentemente salati.
Successivamente si scalda il latte su fuoco di legna e si aggiunge il cardo vegetale ( Cynara cardunculus L.).
Mettere da 20 a 40 minuti e rimuovere il siero dalla cagliata.
Inizia quindi il processo di stagionatura, corrispondente a 30 giorni per i formaggi semiduri e 90 giorni per i formaggi a pasta dura. Entrambi conservati a una temperatura compresa tra 8 e 15 ⁰C e un’umidità relativa compresa tra 80 e 95%.

Caratteristiche particolari: il formaggio Évora DOP può essere presentato in diversi formati, ovvero:
– “piccolo”, di pasta dura, con un diametro da 6 a 8 cm e un peso da 60 a 90 g;
– “lunch box”, di pasta dura, da 12 a 14 cm e peso da 120 a 200 g;
– “lunch box”, di pasta semidura, con diametro da 13 a 15 cm e peso da 200 a 300 g.
Ha un sapore e un aroma caratteristici, leggermente piccante e acido, più accentuato nei formaggi a pasta dura.

Zona di produzione:  La zona geografica di produzione comprende i comuni di Alandroal, Arraiolos, Avis, Borba, Estremoz, Évora, Fronteira, Montemor-o-Novo, Mourão, Portel, Redondo, Reguengos de Monsaraz, Sousel, Vendas Novas, Viana do Alentejo e Vila Viçosa, nel distretto di Évora.

Storia: il  formaggio Évora DOP fa parte della più antica tradizione casearia dell’Alentejo, contribuendo ad aumentare il consumo di latte di pecora, ampiamente prodotto nella regione.
Di grande importanza nel cibo quotidiano, soprattutto nelle classi più povere, i cui salari venivano pagati su formaggi e altri generi alimentari.

Formaggio
Queijo de Évora