Protesta contro la caccia a Firenze

La "Lega Abolizione Caccia" ha indetto per il 17 settembre a Firenze, in piazza della Signoria dalle ore 10.30 un incontro per manifestare contro la caccia.
Con l'occasione si ritroveranno le varie anime del movimento anticaccia italiano.
Chi ne chiede l'abolizioni per motivi ambientalisti – terreni, acque, e gli
animali stessi, avvelenati da tonnellate di piombo delle cartucce sparate dai cacciatori – chi per difendere gli animali – centinaia di milioni di animali selvatici e d'allevamento uccisi solo per divertirsi – e chi per porre fine ad
una attivita' pericolosa per tutte le persone, attivita' che causa ogni anno
decine di morti e feriti (quest'anno si contano gia' 2 morti e 2 feriti in
soli 3 giorni) e che rende impossibile godere della natura a chi gira
disarmato e inerme con la propria famiglia. Di quest'ultimo gruppo fa parte l'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Caccia, che ha lo scopo di contrastare la pratica venatoria per la sua pericolosità, per l'incolumità pubblica, e che cerca di risolvere le tante situazioni di disagio, anche grave, che questa comporta a molte famiglie italiane.
Che non si possa godere liberamente della natura quando la caccia e' aperta lo conferma anche il vice questore aggiunto forestale e responsabile del nucleo operativo antibracconaggio Isidoro Furlan il quale ha nei giorni scorsi dichiarato alla stampa che il rischio di essere impallinati se si nascosti fra gli arbusti "puo' essere davvero alto". Egli sembra ritenere pero' che
stia a chi passeggia tra i boschi l'onere di non farsi impallinare dai
cacciatori, che debba vestirsi con abiti sgargianti e debba farsi riconoscere subito appena sente passi umani o latrati di cani.
"Insomma" dichiarano i rappresentanti dell'Associazione Vittime "se vieni
impallinato mentre passeggi o cerchi funghi, e' colpa tua! Noi non siamo
d'accordo, e durante questa manifestazione daremo voce alle tante
persone che ci hanno scritto per raccontare la propria angoscia e il proprio disagio, per chiederci di aiutarle a liberarsi dai soprusi dei cacciatori".
L'invito verra' esteso agli aderenti ai Comitati di Cittadini "Caccia il
Cacciatore", piu' di diecimila persone, in crescita continua.

Per saperne di più:
Weblink: www.abolizionecaccia.it

Per informazioni e adesioni alla campagna "Caccia il Cacciatore" promossa dall'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Caccia si consulti:
Weblink: www.cacciailcacciatore.org

e-mail: info@cacciailcacciatore.org