Promosso a pieni voti il Morellino di Scansano

Una Commissione di otto giornalisti A.S.A. ha valutato il corretto abbinamento cibo-vino nella Patria del Morellino di Scansano.
Ne è risultato un confronto stimolante e costruttivo.

Un’iniziativa singolare quella che si è svolta nel territorio del Morellino che comprende oltre a Scansano, altri sei Comuni, nei quali sono dislocati, oltre che i vigneti dalle cui uve si ricavano ben dodici milioni di bottiglie, anche numerosi locali dove trionfa la cucina della Maremma toscana.
Una cucina che elabora le materie prime del territorio, che spaziano dalle paste fresche fatte in casa (ed ancora con il matterello!), a piatti di cacciagione (quaglia, cinghiale ecc.), sino ai tipici dolci come le ciambelline e i cantucci, tanto noti da essere quasi pronti ad ottenere l’Igp europea.
Entrambi i settori, protagonisti assoluti di questo territorio (vino e cibo), per iniziativa della Strada del Vino e dei Sapori dei Colli di Maremma si sono, per così dire, “messi in gioco”, realizzando piatti in concorso con i vari abbinamenti di diverse Aziende produttrici del Morellino.
Tre giorni di verifiche da parte di due commissioni formate da otto giornalisti appartenenti all’A.S.A. (l’Associazione che raggruppa esperti nel settore agroalimentare) che, cercando di individuare i giusti accostamenti si proponevano di riassumere con poche parole se l’abbinamento cibo-vino proposto dagli otto Ristoranti realizzasse un connubio ideale.
Ne è risultato un quadro d’insieme che ha fatto scaturire un giudizio positivo unanime, sia sulla gradevolezza del Morellino di Scansano ( “semplice” o “Riserva”), sia sulla generosa offerta dei piatti degustati.
Riassumiamo i concetti espressi, legati per l’appunto all’abbinamento piatto-vino dei vari Ristoranti:

Trattoria Verdiana di Montemerano
(Tel. 0564 602576 )
Piatto: “La Maremma va in canoa”
Vino: Morellino di Scansano 2006 Doc Roccapesta
Giudizio “Un poker di saporite spcialità tradizionali, realizzate con sapienza a partire dai poveri ingredienti cari alla memoria dei nonni, che si abbina perfettamente con il tipico Morellino e definisce un pot-pourry di stimolazioni tattili che si incrociano in una e-legante complessità.

Antico Casale di Scansano:
Tel. 0564 507219
Piatto: Quaglia affumicata alla corteccia di vite, ristretto al balsamico con uovo tenero e croccante
Vino: “Poggio Valente” Morellino di Scansano Docg 3 Bicchieri 2006 Fattoria Le Pupille
Giudizio: La delicata fantasia del piatto, arricchita da alcune note tradizionali che rimandano all’uso casalingo del fuoco di legna, si è incontrata con il potente “Poggio Valente” in un confronto coraggiosamente dialettico.

La Carletta (piazza Albegna) Grosseto:
Tel. 0564 585045
Piatto: Spaghetti alla chitarra con sugo rosso di involtini sfumato al Morellino.
Vino: Morellino di Scansano Docg La Carletta
Giudizio: Antonetta ha voluto affrontare questo robusto vino del marito Sante, con un primo altrettanto pieno e gustoso, arricchito dalla presenza del piccolo involtino di carne, per giungere a un connubio finale prepotentemente forte.

Le Mandorlaie di Scansano:
Tel. 0564 507149)
Piatto: Maialino arrosto con patate al forno
Vino: Morelliuno di Scansano Docg “Asintone” Azienda Asintone
Giudizio: La morbida consistenza del giovane maialino incontra la fresca esuberanza del Morellino e dà luogo ad un’accoppiata sintonicamente esaltante.

L’Aione di Scansano:
Tel. 0564 507978
Piatto: Cosciotto di maialino da latte in salsa ristretta di Morellino con tortino di mele alla cannella.
Vino: “Testadura” 2007 Maremma Toscana Igt Podere L’Aione
Giudizio: La preparazione del giovane suino al forno rientra compiutamente nella tradizione locale anche se la piacevole affiancatura della mela speziata rimanda a culture decisamente più nordiche. Il vino “di casa” però restituisce chiarezza al tutto in un quadro compitamente maremmano.

Bacco e Cerere di Saturnia:
Tel. 0564 601235
Piatto: Antico peposo
Vino: Rosso Sovana Sup. Doc “Terre Eteree” La Burattina
Giudizio: La focosa esuberanza del piatto, di antica tradizione toscana, incontra le eteree sensazioni vinose del Sangiovese di questa rara Doc, ammorbidito dal Ciliegiolo in un’altalena di complici sensazioni.

Ristorante Il Grottone di Scansano:
0564 507641
Piatto: Tortelli di spinaci e ricotta con funghi porcini
Vino: Morellino di Scansano Docg “I Botri” I Botri di Ghiaccioforte
Giudizio: Un piatto delicato accompagnato da un vino corposo capace di sottolineare i contenuti tipici di un abbinamento assai indovinato.

La Spianatoia di Scansano:
Tel. 0564 507298
Piatto: Cinghiale in bianco con fichi e noci
Vino: “Bramaluce” Az. Agr. Terenzi
Giudizio: Fichi e noci addolciscono una preparazione che rimane comunque molto intensa grazie ai suoi contenuti di base. A tutto ciò il vino, nato con il tradizionale “governo alla toscana” aggiunge un’ulteriore nota fruttata che non riesce a spegnere la predominante nota piccante.

I Produttori di vino che hanno aderito all’iniziativa realizzata dai giornalisti Carlo Ravanello e Cinzia Tosetti denominata “Non solo Morellino nella madia dei sapori” sono stati:

Az. Agr. Terenzi (Tel. 0564 599601 ) di Montedonico di Scansano,
l Podere L’Aione (Tel. 0564 507978 ) di Scansano,
Azienda Asintone (Tel. 0564 507272 ) di Montiano di Magliano in Toscana,
Az. Agr. Solemma (Tel. 335 7240231 ) di Montiano di Magliano in Toscana,
La Carletta (Tel. 0564 585045 ) di Preselle di Scansano,
Morisfarms (Tel. 0564 919135 ) di Massa Marittima,
la Fattoria Le Pupille (Tel. 0564 409517 ) di Istia d’Ombrone,
l’Az. Agr. Villa Corano (Tel. 0564 614464 ) di Pitigliano,
I Botri di Ghiaccioforte (Tel. 0564 599401 ) di Scansano,
Roccapesta (Tel. 0564 599252 ) di Scansano,
Az. Agr. Celestina Fé (Tel. 0564 589937 ) di Montiano di Magliano in Toscana
La Busattina (Tel 0564 607840 ) di San Martino sul Flora.

Danila Orsi Tibaldeschi