Prodotti lombardi al ''World Food'' di Mosca

Viviana Beccalossi, vicepresidente della Regione e assessore all'Agricoltura, documenta la partecipazione di una delegazione lombarda presente da mercoledì 27 settembre al "World Food" di Mosca, la fiera del comparto agro-alimentare in programma nella capitale russa fino al 29 settembre, accompagnandola con quest'affermazione: "è indispensabile diffondere l'immagine dei prodotti lombardi, incrementare i contatti commerciali con nuovi mercati e potenziare il volume di affari degli operatori della nostra regione".
Grana Padano, riso pavese, olio del Garda, bonarda dell'Oltrepò e torrone di Cremona sono solo alcuni dei prodotti che potranno essere apprezzati nell'ambito della rassegna moscovita. L'azione intrapresa dall'assessorato regionale all'Agricoltura si rivolge ad un mercato in continua espansione con l'obiettivo di far comprendere anche al mercato russo, e più in generale a quello dell'est, l'eccellenza dei prodotti lombardi, come ad esempio il settore dei vini, rappresentato a Mosca dall'Oltrepò e dal Garda bresciano.
Secondo i dati Istat, nel 2005 l'esportazione dei vini italiani, proprio in Russia, è aumentata dell'85% rispetto all'anno precedente. Un dato che, come riferisce la Coldiretti, si conferma anche nel 2006 con un +20% dell'export registrato nel primo trimestre di quest'anno.
L'azione intrapresa da Regione Lombardia per affermare la qualità dei prodotti agro-alimentari prevede dopo Mosca tappe importanti in Germania, Danimarca e Svezia, in attesa di Tuttofood, la prima edizione della rassegna internazionale del cibo, in programma il prossimo anno, a maggio, nel polo fieristico di Rho-Pero.