Primi d'Italia, decennale memorabile

Grande successo per il Festival nazionale dei primi piatti che si è svolto a Foligno

Aumentate del 38% le prenotazioni alberghiere

Voleva essere una edizione memorabile, quella del decennale, e così è stato.
I Primi d'Italia, Festival nazionale dei primi piatti che si è concluso domenica 28 settembre a Foligno.
Una manifestazione che ha appagato pienamente i numerosissimi appassionati giunti da tutta Italia, le stelle dell'alta cucina e i grandi nomi dell'industria agroalimentare, la produzione artigianale di qualità, le tante aziende che hanno presentato nella quattro giorni umbra le eccellenze umbre ed italiane. E naturalmente anche gli organizzatori.
"Siamo molto soddisfatti – conferma Roberto Prosperi, presidente di Epta Confcommercio. "L'edizione 2008 de I Primi d'Italia si è distinta per vivacità ed affluenza di pubblico. Era quello che volevamo per festeggiare adeguatamente il decimo anniversario della nostra manifestazione, che ha fatto diventare Foligno – una piccola città, in una piccola regione – un vero e proprio punto di riferimento per la qualità alimentare.

Per quattro giorni Foligno è stata la capitale italiana del gusto e della cultura alimentare e gastronomica, in grado di attrarre un piccolo esercito di buongustai che ha invaso pacificamente tutte le vie della città.

Un dato estremamente significativo è quello fornito da UmbriaSì, il nostro Consorzio per le prenotazioni e la promozione turistica, che ha registrato un incremento del 38% rispetto al 2007. Prenotazioni che quest'anno si sono attivate con molto anticipo rispetto alle date di svolgimento del Festival, segno che in tantissimi, tra gli appassionati del primo piatto, hanno programmato per tempo la loro partecipazione al Festival e sono stati disposti ad alloggiare anche negli altri centri del comprensorio pur di non mancare l'appuntamento con I Primi d'Italia. Complice il tempo bello, anche se rigido, l'edizione 2008 è davvero da incorniciare".

Le tante cucine del Festival hanno lavorato a pieno ritmo per cuocere, tra l'altro, 13 mila chili di pasta, 3 mila chili di riso, 2 mila chili di gnocchi.

Gli altri numeri del Festival 2008: sono stati 1.000 i bambini che hanno preso parte ai laboratori ludico-educativi de I Primi d'Italia Junior e altrettanti i partecipanti alle Scuole di cucina, 85 gli chef che hanno guidati i lavori delle cucine, tra cui alcuni tra i nomi più illustri del panorama italiano – Paolo Teverini, Ciccio Sultano, Marco Bistarelli, Mauro Uliassi, Fabio Campoli, Beppe Sardi – 630 le nuove ricette proposte dal Festival, 46 i pastifici della migliore tradizione artigiana, 185 le aziende che a vario titolo hanno collaborato alla sua riuscita.

"Il Festival nazionale dei primi piatti – dice ancora Roberto Prosperi – è ormai entrato nella piena maturità. L'enorme afflusso di visitatori – degustatori ha messo alla prova sia la macchina organizzativa che la città, che però, nonostante i tanti cantieri aperti, lo hanno sostenuto entrambe molto bene. Il Festival I Primi d'Italia è un evento estremamente complesso, fatto di tanti appuntamenti in tanti luoghi diversi, che richiede il coinvolgimento, in quattro giorni e a vario titolo, del lavoro di un consistente numero di persone. Un impegno enorme, ma anche una grande risorsa per la realtà economica del territorio, come ci hanno testimoniato i tanti operatori che abbiamo incontrato in questi giorni.

L'edizione 2008 del Festival è stato una vera festa dei primi piatti, con tanta gente che, piantina alla mano, ha scoperto insieme alle tante location della manifestazioni, anche inediti scorci dell'Umbria. C'è stata ancora una volta grande attenzione per i corsi di cucina, modulati secondo esigenze diverse di un pubblico estremamente eterogeneo, di giovani e meno giovani; è in crescita costante il numero dei bambini che entrano in contatto con l'offerta ludico – formativa del Festival Junior; con un ricco programma di incontri, convegni e seminari, è stata particolarmente qualificata l'area dell'approfondimento tecnico e scientifico sulla salute e la corretta educazione alimentare. Sono stati apprezzati i momenti di spettacolo che il Festival ha offerto alla città".

I Primi d'Italia è stata organizzato con il patrocinio del ministero delle Politiche Agricole e Forestali.

Sarah Scaparone
Ufficio Stampa
Club Papillon
Via Roberto Ardigò, 13/b
15100 Alessandria

Weblink: www.clubpapillon.it