Prima Assemblea Nazionale Condotte Slow Food Italia

Prima Assemblea Nazionale delle Condotte
di Slow Food Italia
Oltre 600 partecipanti provenienti da tutte le regioni

Dal 20 al 22 marzo di terrà a Fiumicino la prima Assemblea Nazionale delle Condotte di Slow Food Italia (la struttura di base dell’organizzazione associativa), per disegnare il percorso politico e operativo dell’associazione in vista del Congresso Nazionale del prossimo anno.

L’incontro prevede la presenza (record) di ben 520 delegati in rappresentanza dei circa 40 mila soci presenti in tutte le province d’Italia e di un centinaio di invitati.

In passato si erano già tenute Assemblee nazionali dell’associazione, ma esse erano sempre state aperte ai soli Fiduciari, ovvero i responsabili delle Condotte: nell’aprire, per la prima volta, la partecipazione all’Assemblea anche ai soci (in particolare ai membri dei Comitati di Condotta), c’è il primo segnale di novità e di sguardo verso il futuro.

«Questa Assemblea nazionale di Slow Food – afferma Roberto Burdese, presidente di Slow Food Italia – si tiene in un momento molto particolare: le crisi economica, ambientale, alimentare, energetica, finanziaria, si sono accavallate e hanno reso evidente la necessità di un grande cambiamento. Dei nostri punti di riferimento economici e culturali, dei nostri stili di vita, dei nostri valori di riferimento. Il cibo può essere uno dei motori di questo cambiamento e allo stesso tempo uno dei modelli a cui ispirare il nostro agire futuro. Slow Food discute da anni di questi temi, ha anticipato molti degli allarmi che oggi sono evidenti a tutti, ha già da tempo iniziato a costruire proprie proposte e propri percorsi alla ricerca di un cibo buono, pulito e giusto. Di questo discuteremo a Fiumicino, con l’obbiettivo di costruire un grande percorso condiviso verso il Congresso del 2010».

Al centro del dibattito ci sarà il rinnovato impegno dell’associazione, a partire proprio dalle Condotte, per una forte presenza a livello locale, con progetti e proposte dedicati in primo luogo alle comunità del cibo e ai consumatori (co-produttori, nel gergo di Slow Food). Ad ispirare questa rinnovata progettualità saranno sempre più i temi che all’interno di Slow Food sono stati portati dall’esperienza di Terra Madre, la rete mondiale delle comunità di contadini, pescatori, pastori, artigiani del cibo. Proprio nell’impegno a fondere, Condotta per Condotta, la storica e consolidata organizzazione di Slow Food con la rete e le idee di Terra Madre, sta la più grande e affascinante sfida che attende l’associazione nei prossimi anni.

I lavori, introdotti da Silvio Barbero, segretario nazionale di Slow Food, inizieranno sabato 21 alla 9,30 a Fiumicino, loc. Torrinpietra, presso La Corte di Arenaro (Via Aurelia km 28), e vedranno gli interventi di Roberto Burdese, presidente di Slow Food Italia e di Carlo Petrini, presidente di Slow Food Internazionale. La discussione procederà in assemblea generale.

L’Assemblea Nazionale delle Condotte Slow Food è stata organizzata in collaborazione con l’Arsial (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio). In questi giorni sarà data la possibilità ai partecipanti di conoscere e degustare la ricca offerta dell’agricoltura e della gastronomia laziale.

Luca Bernardini
Ufficio stampa
Slow Food
Via Mendicità Istruita 14 – 12042 Bra (Cn)
Italia/Italie/Italy
l.bernardini@slowfood.it