Presto la Dop per il ''Sale marino di Trapani''

Il sale marino e' stato inserito tra i prodotti che possono ottenere la protezione geografica a livello europeo.
Lo rende noto il portavoce della delegazione di Forza Italia al Parlamento europeo, membro della commissione agricoltura, Giuseppe Castiglione. "Finalmente si conclude con questa vittoria una lunga battaglia che ho voluto personalmente intraprendere piu' di due anni fa, nel marzo 2006, quando sono stato incaricato dal gruppo PPE della riforma del regolamento comunitario sulle DOP/IGP – spiega Castiglione – In quella sede, mi resi conto che il sale marino, pur se coltivato e raccolto, non veniva considerato come prodotto agricolo o alimentare, e non era quindi suscettibile di ottenere la protezione geografica territoriale. Cosi' decisi di convocare a Bruxelles i maggiori produttori europei di sale marino e di iniziare, insieme con il professore Giacomo D'Ali' Staiti, questa lunga battaglia per la valorizzazione di un prodotto che, per le sue caratteristiche fisiche, chimiche, microbiologiche e organolettiche, sicuramente va considerato come alimento di qualita'. Sono davvero convinto che, una volta ottenuta la protezione geografica, per i produttori trapanesi di sale marino si apriranno nuovi sbocchi commerciali e nuove opportunita' di crescita, con indubbi benefici per tutta provincia". (AGI)