Plastica ricavata dalle patate Ogm

Scienziati dell'università di Berlino hanno sviluppato una proteina chiamata cianoficina, una plastica biodegradabile, partendo da tuberi e foglie di patata.

Secondo i ricercatori, è possibile produrre polimeri biodegradabili (biopolimeri) con piante che potrebbero fungere da materie prime rinnovabili per la fornitura di prodotti sostitutivi delle plastiche a base di petrolio, che non sono biodegradabili.

Inoltre, la cianoficina contiene anche l'aminoacido arginina, che è benefico per la salute degli animali.
I ricercatori stanno studiando anche le possibili procedure per estrarre in modo economico la cianoficina dalle coltivazioni.

Le prove dimostrano che anche semplici procedure sono in grado di estrarre cianoficina pura fino all'80% in forma di polvere bianca. Essa rappresenta più del 6% del peso delle patate essiccate.

Fonte: www.farmersguardian.com