Perdere la vista a causa del fumo

Fumare non e' fico, anzi puo' apparire ridicolo: e' un po' come sostituire la sigaretta in mano al fumatore con una trombetta di carnevale che a ogni soffiata fischia e si allunga.
E' il messaggio – racchiuso in un tre spot televisivi carichi di una buona dose di ironia – che passeranno in Italia ed in Europa dal prossimo 7 giugno, per indurre giovani e giovanissimi ad abbandonare la sigaretta o a chiedere aiuto per farlo.
Bruxelles passa ad una marcia superiore nella campagna antifumo europea lanciata lo scorso marzo proprio per rivolgersi ai giovani nei cui confronti – ha indicato il commissario europeo alla salute e i consumatori, Markos Kyprianou – sembra accentrarsi l'attenzione dei produttori.
Gli spot, collaudati preventivamente in 19 Paesi europei – dalla Finlandia all'Italia – hanno rivelato anche profonde differenze nelle reazioni tra il nord e il sud dell'Europa. Nel nord i giovani che fumano sono piu' consapevoli dei rischi a cui vanno incontro, mentre nel sud il fumo e' ancora associato alla festa, allo stare insieme piacevolmente.
Insomma c'e' ancora un grosso lavoro da fare per evitare che i ragazzi di oggi si ritrovino domani tra i 650.000 cittadini che ogni anno in Europa perdono la vista per malattie legate al tabagismo.

Weblink: www.benessere.com

Weblink: www.fumo.it

Weblink: www.medol.com