Per S. Valentino è dolce un ''bagno al cioccolato''

In attesa di San Valentino, una spa giapponese ha deciso di mettere a disposizione dei propri clienti un afrodisiaco bagno di cioccolato.

I clienti si potranno immergere in un'acqua calda in cui ci sono anche cacao e polveri da bagno profumate. Due volte al giorno, i membri dello staff verseranno crema di cioccolato sui clienti sdraiati nelle vasche, che potranno spalmarselo addosso o mangiarselo.

"Questo bagno afrodisiaco è il regalo che ho scelto per questo San Valentino per il mio compagno", ha detto Mayumi Uekusa, che ha fatto un viaggio di oltre due ore assieme al fidanzato per raggiungere la spa Yunessun di Hakone, a nord di Tokyo.

"La vita non è dolce come questo bagno, cara", ha commentato il fidanzato Yuichi Omata.

Mentre le coppie si immergono nell'acqua calda aromatizzata al cioccolato, per le famiglie con bambini e nonni al seguito c'è la possibilità di fare impacchi e maschere a base di cioccolato per viso e corpo.

Secondo i più sarebbe stato la casa pasticcera Morozoff a importare in Giappone la festività di San Valentino grazie ad una pubblicità di un tipo di cioccolato nel 1936.

Circa vent'anni dopo, Mary Chocolate Ltd nel giorno di San Valentino ha lanciato una vendita promozionale.

Attualmente in Giappone, come in molti altri Paesi, per molti fidanzati non sarebbe la stessa cosa festeggiare il giorno di San Valentino senza cioccolatini e regali.

Secondo gli Aztechi il cioccolato era un potente afrodisiaco che rendeva gli uomini più forti e le donne meno inibite mentre una volta arrivato in Europa, il cioccolato è diventato il regalo perfetto per rendere più focosi gli amanti.

Secondo i ricercatori moderni invece il cioccolato favorisce il rilascio degli ormoni del benessere nel corpo.