''Peperoncino''. Mantova ne celebra la passione

La filosofia vincente del "Peperoncino Festival" esportata a Mantova col "Festival delle passioni". La "passione piccante" esploderà in piazza delle erbe dal 3 al 5 luglio. Contemporaneamente ci saranno altre quattro "passioni" in altrettante piazza del centro storico.
Piazza Leon Battista Alberti è la cornice delle "passione bollicine". Piazza Canossa ospita la "passione carne". Alle Pescherie di Giulio Romano trionfa la "passione fritto". In piazza Mantegna, la temperatura scenderà sotto lo zero con la "passione ghiaccio".
L'evento, straordinario e nuovo di zecca, ha due direttori d'eccezione: il gastronauta Davide Paolini per gli eventi enogastronomici e il musicista Roy Paci per gli eventi musicali. La "passione piccante" ha come protagonista l'Accademia del peperoncino e le specialità infuocate di Calabria. Una "lectio magistralis" del presidente Enzo Monaco e la mostra "Peperoncini dal mondo" di Massimo Biagi. Come cornice musicale quattro folksinger d'eccezione: Teresa De Sio, Peppe Voltarelli, Rita Botto e Mario Venuti. Tra fuoco e musica spettacoli di strada con fachiri, mangiafuoco e le "letture piccanti" di Alda Prucca. "Un'occasione straordinaria per promuovere la cultura piccante – sottolinea Enzo Monaco – e per noi dell'Accademia la soddisfazione di esportare al nord la filosofia vincente del Peperoncino Festival".