Parte il Concorso enologico ad Acqui Terme

Nei giorni 21 e 22 febbraio si tiene il "Concorso Enologico Città di Acqui Terme".
Giunto alla XXVIII è diventato un appuntamento atteso che contribuisce a promuovere la conoscenza dei vini locali e regionali e a diffondere l'immagine di Acqui, delle sue Terme e del Vino.
Il Piemonte vanta una legislatura di avanguardia in materia vitivinicola ed il maggior numero di denominazioni Doc e Docg; inoltre in questa regione sono presenti, accanto a grandi nomi del mondo enologico, una miriade di piccole e medie aziende che con i loro prodotti specializzati, costituiscono l'unicità del vino piemontese.
“Il Concorso -spiega il presidente dell'Enoteca regionale “Acqui Terme e vino” Michela Marenco- si è sempre posto come vetrina di questa realtà consentendo a molti produttori di presentarsi e di affermarsi.
La rigorosa selezione da parte della commissione di assaggio, formata come da regolamento, secondo severi canoni di competenza e professionalità, assicurano ai premiati un riconoscimento di prestigio, motivo di orgoglio, e la consapevolezza di disporre di un prodotto di elevata qualità. Per tutti i partecipanti, l'analisi delle schede di valutazione redatta dalle commissioni costituisce sempre e comunque una base fondamentale per migliorare i propri prodotti che, seppur ampiamente già rinomati, debbono ogni giorno confrontarsi con vini di altre regioni e nazioni, anche lontane”.